Printed from http://www.ideasfortravels.com
Point of Interest type river landscape: PARCO FLUVIALE DELL'ALCANTARA in GRAVÀ CATANIA, ITALY - ITALIA |  | 

PANORAMA FLUVIALE
PARCO FLUVIALE DELL'ALCANTARA
GRAVÀ CATANIA, ITALY (SICILIA) - ITALIA

parco fluviale dell'alcantara - gravÀ catania, italy - sicilia parco fluviale dell'alcantara - gravÀ catania, italy - sicilia parco fluviale dell'alcantara - gravÀ catania, italy - sicilia parco fluviale dell'alcantara - gravÀ catania, italy - sicilia parco fluviale dell'alcantara - gravÀ catania, italy - sicilia parco fluviale dell'alcantara - gravÀ catania, italy - sicilia

PARCO FLUVIALE DELL'ALCANTARA - SICILIA


English
The ALCANTARA River Park is a regional park of Sicily which was established in 2001 in place of the existing reserve and includes that part of the territory of the provinces of Messina and CATANIA , which form the river basin of the river ALCANTARA , and is located in the side north of Etna, in order to protect and promote the natural tem exists. The Park headquarters is located in Francavilla di SICILIA , in the structure built in the late nineties to accommodate a nursery and never used . The territory is crossed by the river ALCANTARA is of particular importance because of its morphology created by the flow of its waters that have shaped and etched by creating , crossing an impressive series of lava flows, in the Fondaco Motta ( common Camastra ) suggestive of deep gorges and cliffs, known as the ALCANTARA Gorges. Together with a succession of spectacular lakes and waterfalls, very cold water , you can see the amazing lava columnar structures with prismatic base . Arranged Organ Pipe decorate them for long stretches the walls of basaltic rock . Thanks to the study of these structures, geologists were able to draw precise studies on the evolution of the Etna volcano and its lava succession in time of the most imponenti.Nel 1493 Bembo described as the valley of dense forests of plane trees , oaks , oaks and elms. Today they survive only rare traces of Platanus orientalis , while dominated by typical Mediterranean vegetation with different species of broom and Peony mascula with its red inflorescence . As you descend in altitude dense forests of stone alternating with citrus groves and vineyards which produce a dark and full-bodied wine known since antiquity.
Still oak groves and pastures. In spring, the banks are an explosion of color : purple blooms , poppy, anemone, myrtle , rose hips, prickly pear , oak , oleander , and various species of orchids



Italiano
Il PARCO FLUVIALE DELL' ALCANTARA è un PARCO regionale della SICILIA che è stato istituito nel 2001 al posto della preesistente riserva e comprende quella parte di territorio delle province di Messina e di CATANIA che forma il bacino FLUVIALE del fiume ALCANTARA , ed è situato nel versante nord DELL' Etna, allo scopo di proteggere e promuovere il sistema naturale esistente. La sede del PARCO si trova a Francavilla di SICILIA, nella struttura costruita negli anni novanta per ospitare un asilo nido e mai usata. Il territorio attraversato dal fiume ALCANTARA è di particolare importanza in virtù della sua morfologia creata proprio dallo scorrimento delle acque che lo hanno modellato ed inciso creando, nell'attraversamento di un'imponente serie di colate laviche, in località Fondaco Motta (comune di Motta Camastra) delle suggestive e profonde gole a strapiombo, conosciute come le Gole DELL' ALCANTARA . Insieme ad uno spettacolare succedersi di laghetti e di cascate, di acque freddissime, è possibile osservare le stupefacenti strutture laviche colonnari a base prismatica. Disposte a canne d'organo esse decorano(see more at http://www.ideasfortravels.com) per lunghi tratti le pareti di roccia basaltica. Grazie allo studio di tali strutture i geologi hanno potuto elaborare precisi studi sull'evoluzione del vulcano Etna e sulla successione nel tempo delle sue colate più imponenti.Nel 1493 il Bembo descriveva la valle DELL' ALCANTARA come fitta di boschi di platani, querce, roveri ed olmi. Oggi sopravvivono solo rare tracce di Platanus orientalis, mentre predomina la tipica macchia mediterranea con varie specie di ginestra e la Peonia mascula con la sua infiorescenza rossa. Man mano che si scende di quota fitti boschi di nocciolo si alternano agli agrumeti e ai vigneti da cui si ricava un vino scuro e corposo famoso dall'antichità.
Ancora boschetti di quercia e pascoli. In primavera le rive sono tutte un'esplosione cromatica: fioriture di viola, papavero, anemone, mirto, rosa canina, ficodindia, terebinto, oleandro e varie specie di orchidee

Information:  | Around: