Please, enable JavaScript on your browser
le quattro stagioni - eventi manifestazioni sagre a tolentino

 AGRITURISMO LE QUATTRO STAGIONI

AGRITURISMO
LE QUATTRO STAGIONI

Eventi, manifestazioni e sagre vicini a TOLENTINO Urbisaglia Treia San Ginesio

CORSA ALLA SPADA E PALIO

CORSA ALLA SPADA E PALIO  Open
Data prevista evento: Maggio 2018
Loc. CAMERINO MACERATA, ITALY - MARCHE  Navigatore
19 Km da LE QUATTRO STAGIONI
Altitudine: 658 mt. s.l.m.  Area Pieve Torina, Matelica, Esanatoglia
Delle manifestazioni che si svolgevano anticamente a Camerino, in onore del Santo Patrono Venanzio, secondo alcuni strumenti notarili risalente al 1220, solo la Corsa alla spada si svolgeva a piedi. Premio di questa competizione era una spada, simbolo per eccellenza della cavalleria e dei grandi capitani di ventura come i Da Varano, issata sull'angolo della chiesa di Santa Maria in Via. La corsa alla spada si snoda lungo un tracciato di 1500 metri. Dalla partenza posta a San venanziosi sale per circa 500 metri fino a piazza Cavour, poi ci si avvia in un tratto intermedio, che e' quello di corso Vittorio Emanuele II, prima di partire per una volata lungo via Lili e giu' in via Pieragostini fino al traguardo. Protagonisti di questa gara sono trenta atleti, dieci per ogni Terziere. Se al vincitore spetta una spada da sfilare e alzare al cielo tra gli applausi della folla festante, piu' complessa e' l'assegnazione del palio di velluto rosso, premio per la squadra piu' forte. Nelle prime edizioni maggiore importanza veniva data al vincitore della spada, che portava in dote al proprio Terziere un bonus maggiore di punti: al primo classificato andavano 75 punti contro i 60 del secondo e i 55 del terzo, fino al 30° che otteneva un solo punto. Negli ultimi anni questo criterio del surplus e' stato sostituito dal classico scarti di un punto per posizione: cosi' il primo avra' 30 punti, il secondo ne avra' 29 e giu' a scalare. Questa nuova ripartizione dei conteggi non ha fatto altro che rivalutare il gioco di squadra, rendendo indispensabile una generale competitivita' e il valore della prestazione di ogni singolo atleta: a volte il risultato degli ultimi puo' essere decisivo per la vittoria finale. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

JESIRIUSA

JESIRIUSA  Open
Data prevista evento: Giugno 2018
Loc. JESI AN, ITALIA - MARCHE  Navigatore
35 Km da LE QUATTRO STAGIONI
Altitudine: 67 mt. s.l.m.  Area Jesi, Offagna, Rosora
Il piazzale San Savino, sara' animato da un mercatino dove gli oggetti destinati ad essere dimenticati o relegati in polverose cantine o soffitte potranno trovare una nuova forma e un nuovo proprietario. La Fiera del riuso e del baratto e' una suggestiva modalita' per imparare ad adottare uno stile di vita piu' sostenibile ed ecologico. L'evento denominato Jesiriusa, dunque, dedicato alle buone pratiche di un consumo consapevole, consentira' la vendita e il baratto di capi di abbigliamento, accessori, libri e fumetti, bigiotteria, optional per bici, giochi. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

SAGRA DEL CALCIONE E DEL RAVIOLO

SAGRA DEL CALCIONE E DEL RAVIOLO  Open
Data prevista evento: Maggio 2018
Loc. TREIA - MARCHE  Navigatore
12 Km da LE QUATTRO STAGIONI
  Area Macerata, Tolentino, Urbisaglia
Solo il pensiero di quella pasta di sfoglia dolce con l'impasto di pecorino, zucchero, uova e olio vi fara' venire l'acquolina in bocca. L'unico modo per provare il vero Calcione, con il suo mix perfetto di dolcezza e sapidita', e' partire per Treia vicino Macerata. Solo una terra come le Marche, dove la cucina e' una forma d'arte, poteva immaginare e produrre un prodotto cosi' buono. Infatti, a questa Sagra, saranno la pasta sfoglia e i suoi ripieni i veri protagonisti. Insieme al Calcione ci sara' anche il ben piu' conosciuto Raviolo. Stessa bonta' ma anche tante differenze tra i due: il calcione ha la pasta sfoglia dolce, il raviolo salata, il primo ha il buco da cui esce il ripieno di uova pecorino e zucchero, il secondo tiene tutti i sapori al suo interno. Il Calcione e' un prodotto da cuocere al forno e che si mangia da solo, mentre il Raviolo e' un primo piatto che si accompagna con i sughi della tradizione. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

SIBILLINI GREEN SPORT

SIBILLINI GREEN SPORT  Open
Data prevista evento: Giugno 2018
Loc. LAGO DI FIASTRA, PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI, FIASTRA MC, ITALIA - UMBRIA  Navigatore
21 Km da LE QUATTRO STAGIONI
Altitudine: 639 mt. s.l.m.  Area Pieve Torina, Camerino, Visso
Two days of outdoor activities for everyone, free and promotional prices! Due giorni di attivita' all'aria aperta per tutti, gratuite e a prezzi promozionali! Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates.

FESTE MEDIEVALI OFFAGNA

FESTE MEDIEVALI OFFAGNA  Open
Data prevista evento: Luglio 2017
Loc. OFFAGNA ANCONA, ITALY - MARCHE  Navigatore
38 Km da LE QUATTRO STAGIONI
Altitudine: 275 mt. s.l.m.  Area Camerano, Ancona, Sirolo
Offagna paese di 1800 anime nell'entroterra della Riviera del Conero, nel mese di luglio si trasforma in un vero e proprio borgo medievale e regala ai suoi visitatori eventi e spettacoli di grande atmosfera. Un'intera settimana dedicata alle tradizioni di un tempo lontano fatto di magie, giocolerie, guerrieri e sfide che animano il centro storico di Offagna durante le Feste Medievali. Ogni anno vengono organizzati per questa occasione spettacoli come esibizioni di falchi in volo, scene di vita militare, animazione di strada e giochi di bandiere al ritmo dei tamburi. Un evento assolutamente da non perdere! Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

SAGRA DEL CONIGLIO

SAGRA DEL CONIGLIO  Open
Data prevista evento: Giugno 2018
Loc. VACCARILE AN, ITALIA - MARCHE  Navigatore
44 Km da LE QUATTRO STAGIONI
Altitudine: 158 mt. s.l.m.  Area Corinaldo, Jesi, Rosora
Buona cucina, tanta musica, spettacoli avvincenti, rispetto della tradizione. Sono questi i capisaldi della Sagra del Coniglio in Porchetta di Vaccarile, la nota kermesse di inizio giugno che negli anni ha saputo catturare e soddisfare migliaia e migliaia di visitatori. E poi: folclore, storia, natura. E ancora: amore per il proprio borgo, autentica passione per il volontariato, spirito di accoglienza di una comunita' fiera ed orgogliosa delle proprie origini. La manifestazione, che giunge con successo alla 14ª edizione, grazie alle sue proposte culinarie eccellenti e ad una miscela esplosiva di buona musica, spettacoli e giochi tradizionali, conquistera' anche quest'anno il suo numerosissimo pubblico. A partire dalle specialita' del coniglio in porchetta e delle tagliatelle al coniglio, la tradizione della cucina marchigiana trovera', come sempre, ampio spazio nella tre giorni di Vaccarile, in abbinamento ai pregiati vini del territorio. Entreranno inoltre, quest'anno, a far parte del gia' ricchissimo menu', le fritture, a cui verra' dedicato un apposito e caratteristico spazio. Nella serata di venerdi', i visitatori avranno anche la possibilita' di optare per uno speciale 'menu' degustazione', che permettera' di assaporare i piatti piu' importanti della Sagra ad un prezzo scontato. Sempre venerdi' un'ulteriore novita' arricchira' il menu' della festa: la pizza, rigorosamente fatta a mano e cotta su forno a legna. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

APPASSIMENTI APERTI

APPASSIMENTI APERTI  Open
Data prevista evento: Novembre 2017
Loc. SERRAPETRONA MC, ITALIA - MARCHE  Navigatore
8 Km da LE QUATTRO STAGIONI
  Area Camerino, San Ginesio, Urbisaglia
Il vitigno autoctono Vernaccia Nera da' vita a due tipi di vino: il Serrapetrona doc, dai particolari sentori speziati, e la Vernaccia di Serrapetrona Docg. La produzione di quest'ultima richiede metodi molto delicati e precisi. Nella prima fase, una parte delle uve viene vinificata al momento della vendemmia, mentre il restante 40% viene messo ad appassire. Nella seconda fase, entro meta' gennaio, viene pigiata l'uva passita. La terza fase e' la piu' delicata, quella dove vengono miscelati il mosto ottenuto dalle uve passite con il vino base. Si parte per uno degli appuntamenti piu' attesi dagli estimatori delle eccellenze enologiche dove potrete degustare uno dei vini piu' difficili da produrre: la Vernaccia di Serrapetrona Doc e Docg. Al vostro arrivo potrete visitare le cantine con intere pareti di grappoli di Vernaccia nera appesi ad appassire e scoprire tutti i segreti della produzione direttamente dalle voci dei produttori che tramandano questa antica tradizione di padre in figlio. E ancora tantissime degustazioni negli stand allestiti per le vie del centro storico, che delizieranno ogni palato con una vasta selezione di prodotti tipici, specialita' enogastronomiche e per i piu' curiosi il mercatino dell'artigianato artistico. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

CAMPIONATO ITALIANO PISTA - PATTINAGGIO A ROTELLE

CAMPIONATO ITALIANO PISTA - PATTINAGGIO A ROTELLE  Open
Data prevista evento: Luglio 2017
Loc. POLLENZA MACERATA, ITALY - MARCHE  Navigatore
9 Km da LE QUATTRO STAGIONI
Altitudine: 324 mt. s.l.m.  Area Treia, Tolentino, Macerata
Dal 3 al 5 luglio 2017 si svolgera' a Pollenza (MC) il campionato italiano di pattinaggio a rotelle Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

Eventi, sagre e manifestazioni MARCHE vicino a TOLENTINO Urbisaglia Treia San Ginesio: 'CORSA ALLA SPADA E PALIO'   'JESIRIUSA'   'SAGRA DEL CALCIONE E DEL RAVIOLO'   'SIBILLINI GREEN SPORT'   'FESTE MEDIEVALI OFFAGNA'   'SAGRA DEL CONIGLIO'   'APPASSIMENTI APERTI'   'CAMPIONATO ITALIANO PISTA - PATTINAGGIO A ROTELLE'  

MARCHE


Il nome della regione (diventato plurale solo dal 1815) deriva dalla parola tedesca Mark che significa regione di confine: infatti le Marche segnarono il limite con il Sacro Romano Impero. Le Marche sono una regione dell'Italia centrale, meravigliose quanto insolite per la loro diversità di paesaggio e territorio: forme armoniche e sinuose, falesie e grotte che si alternano a spiagge indimenticabili, colline che rievocano storia, tradizione, arte e montagne attrezzate con impianti di risalita per gli appassionati di sci. Il territorio è in prevalenza collinare e montuoso, abbraccia il versante adriatico dell'Appennino umbro-marchigiano con le sue spiagge basse e sabbiose. Rinomato la lunga distesa di sabbia fine e dorata, bagnata da acqua cristallina, che si trova a Senigallia, con il suo lungomare vivo e mondano durante tutte le ore del giorno. Non sono da meno Gabicce mare, Pesaro, Fano, Civitanova Marche e San Benedetto del Tronto che rappresentano una meta ideale per chi ha voglia di rilassarsi e di trovare ristoro tra i tanti stabilimenti balneari, mentre per chi ama la natura estrema, la riviera del Conero offre scenari suggestivi e lembi ancora selvaggi, a volte raggiungibili solo via mare o tra sentieri ritagliati nel verde della macchia mediterranea. Le Marche sono una regione unica soprattutto per quanto riguarda la natura. La regione ospita infatti numerosi parchi nazionali e regionali e oasi del WWF da scoprire; i parchi dei Monti Sibillini e dei Monti della Laga offrono uno spettacolo unico per gli appassionati di trekking. Non si possono perdere le Grotte di Frasassi, mèta di visite da ogni parte d'Europa e di grande interesse speleologico per il fenomeno carsico che hanno originato splendide grotte, alcune delle quali abitate sin dalla preistoria. Distese di frutteti e vigneti sulle colline picentine e nella Valle dell'Esino contornano case coloniche dal calore antico dove è possibile riscoprire il gusto semplice delle cose genuine. Dimore signorili o antiche case mezzadrili adibite ad agriturismo raccontano la vita del tempo passato, ed accolgono viaggiatori e turisti alla ricerca di emozioni autentiche.

Da Vedere: Palazzo Ducale di Urbino: ha sede la Galleria Nazionale delle Marche dove sono custodite opere di grande valore. Tra i dipinti in mostra ricordiamo tele di Raffaello, Tiziano e Piero della Francesca. Oltre al museo si possono visitare le sale con arredi d'epoca e gli immensi sotterranei del palazzo. Le Grotte di Frasassi si trovano a Genga, a circa 60 km da Ancona. Sono il complesso carsico più vasto d'Italia e si estendono per un percorso visitabile di circa 1,5 km, ricco di stalattiti e stalagmiti. La cavità maggiore è chiamata Grotta Grande del Vento. Poco distante si trova la gola di Frasassi, lunga 2 km, stretta tra 2 monti (Frasassi e Valmontagnana) e piena di grotte spesso di difficile accesso. All'ingresso della grotta del Santuario c'è una chiesetta datata 1828 opera di Valadier con la Vergine dei Monti del Canova. Recanati: in provincia di Macerata. Da visitare la Casa Natale del poeta Giacomo Leopardi (1798-1837) in cui attraverso autografi, oggetti, libri e scritti inediti si ripercorre tutta la vita del poeta. La Santa Casa di Loreto: meta di pellegrinaggi religiosi, e' tra i più celebri santuari d'Italia. Eretto tra il XV e il XVIII secolo per volontà dei Papi per custodire la casa che la tradizione vuole sia giunta miracolosamente in Italia da Nazareth. Riviera del Conero: dista circa 10 km da Ancona ed è l'unico tratto di costa frastagliata del litorale adriatico. Comprende l'incantevole baia di Portonovo, Sirolo, paesino medievale a picco sul mare, Numana, antico porto piceno, e il suo lido Marcelli. Dal 1987 è stato istituito il Parco Regionale del Conero.

Gastronomia e Vini: Le Marche rappresentano un punto di incontro tra le tradizioni gastronomiche del nord e del sud Italia. Gli aspetti della cucina locale coincidono con le caratteristiche geografiche della regione: entroterra e marittimo. Infatti sull'Appennino Umbro-Marchigiano la cucina é fatta di sapori forti, decisi in cui prevale la carne e in cui spicca la saporitissima porchetta che viene preparata ancora secondo antiche. Altro prodotto caratteristico della campagna marchigiana è il tartufo, bianco o nero, usato per insaporire moltissimi piatti. Insieme con i funghi, i tartufi sono i protagonisti di uno dei piatti locali più tipici il vincisgrassi (grosse lasagne, condite con funghi, tartufi e fegatini, coperte di besciamella e cotte in forno). Sulla costa invece prevalgono i prodotti ittici: piatto simbolo è il brodetto di mare che ogni città marchigiana personalizza con l'aggiunta di qualche alimento. Abbondano crostacei, frutti di mare e pesce azzurro insaporito da erbe aromatiche ed olio d'oliva. Tipiche delle Marche sono le grosse e succose olive che costituiscono uno dei piatti più famosi della regione: le olive all'ascolana. Il vino più famoso è il Verdicchio, dalla caratteristica bottiglia a forma di anfora, è un vino bianco che si abbina benissimo con i piatti di pesce della cucina locale. Ne esistono diverse varietà, tra le quali due D.O.C.: Verdicchio dei Castelli di Jesi e Verdicchio di Matelica. Da segnalare anche i bianchi dei Colli Maceratesi e del Metauro. Tra i rossi citiamo quello del Conero e quello di Ascoli Piceno.