Please, enable JavaScript on your browser
is arenas - eventi manifestazioni sagre a narbolia

 CAMPEGGIO VILLAGGIO IS ARENAS

CAMPEGGIO VILLAGGIO
IS ARENAS

Eventi, manifestazioni e sagre vicini a NARBOLIA Cuglieri Cabras Torre Grande

SAGRA DEL VINO NOVELLO

SAGRA DEL VINO NOVELLO  Open
Data prevista evento: Novembre 2017
Loc. MILIS OR, ITALIA - SARDEGNA  Navigatore
15 Km da IS ARENAS
  Area Santu Lussurgiu, Cuglieri, Abbasanta
Avrete solo l'imbarazzo della scelta tra gli innumerevoli stand delle cantine partecipanti, disseminati lungo le viuzze del centro storico di questo prezioso borgo sardo, che con i loro vini di punta allieteranno le ugole delle migliaia di visitatori che accorrono da ogni parte dell'isola e non solo. Un'occasione unica per scoprire le realta' della miriade di piccole ma rinomatissime cantine locali e approfondire, tra una degustazione e l'altra, i percorsi enogastronomici all'insegna delle migliori specialita' tipiche, sapori unici che solo la tradizione di una terra genuina come la Sardegna sa offrire. Ma anche una grande opportunita', per gli appassionati e gli addetti ai lavori, di approfondire la conoscenza di tutti i segreti del prezioso nettare degli dei, che grazie ai numerosi convegni a tema, alle attivita' culturali e ludiche, interamente dedicate al mondo del vino, saranno veramente alla portata di tutti. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

IL SUCCU DEL DISCURSU E' CHE CI SI DIVERTE! - SAGRA DE SU SUCCU

IL SUCCU DEL DISCURSU E' CHE CI SI DIVERTE! - SAGRA DE SU SUCCU  Open
Data prevista evento: Settembre 2018
Loc. BUSACHI OR, ITALIA - SARDEGNA  Navigatore
38 Km da IS ARENAS
Altitudine: 403 mt. s.l.m.  Area Sorradile, Bidonì, Norbello
Domenica 1 settembre. E si mangia anche molto bene alla Sagra de Su succu di Busachi in provincia di Oristano. Se state pensando che Su succu sia la versione isolana di qualche tipo di succo di frutta vi state sbagliando di grosso. Iniziamo dal principio. Su succu e' il nome dialettale per indicare un piatto dal sapore unico che ogni anno attira tantissimi visitatori e turisti in questo piccolo borgo della Sardegna. Di cosa si tratta? Per i profani di questa bonta', Su succu non sono altro che dei gustosissimi tagliolini lunghi e sottili, rigorosamente lavorati a mano. Tutto qui? Con calma, il bello sta per arrivare. Dopo aver fatto il giro in bella mostra per le vie del centro storico insieme ai beni piu' preziosi della terra come il pane e i dolci, la pasta viene fatta bollire in un brodo di pecora, manzo e verdura. Una volta cotta viene condita con una dose abbondante di su casu aghedu, un formaggio freschissimo dal gusto acidulo e delicato tipico della zona. Inizia a farsi interessante vero? A questo punto le mani delle massaie locali aggiungeranno lo zafferanno sciolto precedentemente in un poco di brodo di pecora. Ok, ora potete asciugare la bavetta e' preparare le valigie la Sagra de Su succu di Busachi vi aspetta! Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

UN TOCCO DI POLENTA IN SARDEGNA - SAGRA DELLA POLENTA

UN TOCCO DI POLENTA IN SARDEGNA - SAGRA DELLA POLENTA  Open
Data prevista evento: Ottobre 2017
Loc. ARBOREA OR, ITALIA - SARDEGNA  Navigatore
33 Km da IS ARENAS
Altitudine: 10 mt. s.l.m.  Area Oristano, Torre Grande, Masullas
Domenica 27 ottobre. Una sagra della polenta in Sardegna? Ebbene si'! La Pro Loco e il Comune di Arborea, tenendo conto anche della composizione variegata della popolazione residente (molte le famiglie di origine veneta, friulana, lombarda ed emiliana presenti nel territorio) hanno deciso di ridare lustro a quello che una volta era considerato un alimento povero, ma che oggi compare anche sulle tavole piu' raffinate. Qui la polenta si accompagna con le salsicce (luganega) e lo spezzatino (tocio), il caratteristico sughetto. In piu' quest'anno, grazie agli amici dei comuni di Zevio e Villorba, citta' gemellate con Arborea, potremmo gustare delle vere prelibatezze: Polenta con soppressa (Zevio) e radicchio trevigiano con soppressa e pancetta affumicata (Villorba). Ma la gola non e' l'unico motivo che spinge a partecipare in massa: sono previste anche attivita' collettive, giochi e manifestazioni che renderanno questa giornata gustosa come un bel piatto di polenta. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

SAGRA DELLA FRAGOLA

SAGRA DELLA FRAGOLA  Open
Data prevista evento: Maggio 2018
Loc. ARBOREA - SARDEGNA  Navigatore
33 Km da IS ARENAS
  Area Oristano, Torre Grande, Masullas
Immersi in uno dei borghi piu' verdi della Sardegna, in giro per gli stand potrete degustare i favolosi assaggi di fragole e panna e acquistarne a piacimento per continuare a godere di questa prelibatezza anche comodamente da casa. Inserita nella piu' ampia fiera dell'agricoltura, la festa delle fragole, e' l'occasione per riscoprire il mondo contadino piu' autentico e genuino. Fragole ma non solo. A vostra disposizione troverete interi Stand dedicati alla ristorazione con i migliori prodotti e i dolci tipici, accompagnati dall'impareggiabile vino locale. I piu' attivi si potranno scatenare con diversi intrattenimenti musicali e danzanti. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

BIRRA IN BIDDA!

BIRRA IN BIDDA!  Open
Data prevista evento: Ottobre 2018
Loc. SENEGHE - SARDEGNA  Navigatore
14 Km da IS ARENAS
Altitudine: 303 mt. s.l.m.  Area Santu Lussurgiu, Cuglieri, Scano di Montiferro
Il 5 ottobre. Sapore di mare, sapore di birra. Iniziate a fare le valigie, si parte per l'isola del mare: la Sardegna. Solo che questa volta a Birra in Bidda di Seneghe vi attendera' un mare si', ma di birra. Lasciate pure a casa il boccaglio, dimenticate lo snorkeling perche' per una volta bere in mezzo al mare di boccali sara' una delle attivita' piu' facili che possiate fare. In questo bellissimo borgo incantato dell'entroterra oristanese degusterete le migliori birre nazionali e internazionali. Potrete iniziare con un grande classico, una bionda che e' una e vera e propria istituzione locale: sua schiumosita' Ichnusa. I piu' esterofili potranno invece gioire di due tedesche d'eccezione in arrivo direttamente dalla produzione dell'oktober fest: Augustiner Hell e Spaten Hell. Si continuera' con dei grandi classici della produzione tedesca con copiosi boccali di Franziskaner weiss e Wieninger Marzenbock. Per poi fare una capatina in Belgio con la Kwak per atterrare su un'altra isola con l'irlandese Oyster Stout. Il tutto accompagnato da rifocillanti degustazioni di prodotti tipici e specialita' alla brace come l'ottima carne di vitella di bue rosso allo spiedo. E ancora musica dal vivo e dj set per finire la serata in allegria. Se volete andare sul sicuro portate anche le pinne, con tutto questo mare di birra dopo un paio di boccali in qualche modo potrebbero tornare utili. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

Eventi, sagre e manifestazioni SARDEGNA vicino a NARBOLIA Cuglieri Cabras Torre Grande: 'SAGRA DEL VINO NOVELLO'   'IL SUCCU DEL DISCURSU E' CHE CI SI DIVERTE! - SAGRA DE SU SUCCU'   'UN TOCCO DI POLENTA IN SARDEGNA - SAGRA DELLA POLENTA'   'SAGRA DELLA FRAGOLA'   'BIRRA IN BIDDA!'  

SARDEGNA


Questa regione possiede una storia millenaria che ha inizio nel Paleolitico di cui si hanno prove di insediamenti dell'uomo sull'isola. Insediamenti stabili risalgono al Neolitico Antico (6000 a.c.). La prima civiltà di cui si hanno testimonianze è quella nuragica (1500 a.c.) che è poi declinata alla fine dell'età del Ferro (500 a.c.). Di questa civiltà rimangono delle bellissime architetture: le Nuraghe. Un viaggio navigando in un mare di smeraldo, tra piccole e grandi insenature dalla sabbia bianchissima: questa è la Sardegna, un'isola che stupisce il visitatore per i suoi contrasti naturali, luci e colori, un paese di antichissime tradizioni, immerso in una natura selvaggia e incontaminata. Situata al centro del Mediterraneo, con un territorio prevalentemente montuoso ma privo di alte vette, la Sardegna regala al visitatore un ambiente naturale unico, nello stesso tempo aspro e dolcissimo. L'uomo, infatti, è in certe zone quasi una rara presenza; vaste superfici sono rimaste magicamente intatte, abitate da cervi, cavalli selvatici e grandi rapaci e sono ricche di piccole zone desertiche, stagni e boschi rigogliosi con alberi anche millenari. Il mare regna incontrastato con i suoi colori e si insinua nelle calette tortuose, lungo le coste e le spiagge, nelle località più frequentate. La costa Smeralda con la sua perla, Porto Cervo, ne è un esempio. Il suo Porto Vecchio è considerato il più attrezzato porto turistico del Mediterraneo. Porto Rotondo è una località anch'essa rinomata, che si affaccia sull'ampio Golfo di Cugnana ed è popolata da ville e piazzette incastonate in una magnifica natura. Chi al mare preferisce la montagna potrà andare alla scoperta della regione del Gennargentu, il più vasto complesso montano della Sardegna, con i suoi pittorici scenari dove la natura occupa un posto di primo piano. Molto ricca la flora e la fauna con i suoi mufloni, aquile reali, cervi sardi e varie specie ormai sull'orlo dell'estinzione. Tra le sue meraviglie, la Sardegna offre al visitatore i complessi nuragici sparsi su tutto il territorio, monumenti unici al mondo che testimoniano una cultura antica e ancora in parte misteriosa che va dal XV al VI secolo a C. I Nuraghi and costruiti con grandi blocchi di pietra and si sviluppavano intorno ad una torre centrale a forma di tronco di cono che trasmette una sensazione di solidità e potenza. Si tratta di siti archeologici dove si possono ancora cogliere i segni di antiche ritualità e di vita domestica dal fascino arcaico. Tra i tanti, il complesso di Barumini in provincia di Medio Campidano è nella lista del patrimonio mondiale UNESCO.

Da Vedere: Nuraghe: si tratta di una costruzione preistorica a carattere difensivo che si trova solo in Sardegna. Ha una forma conica composta da pietre disposte a filari. All'interno vi è una camera circolare che può essere alta dai 5 ai 25 metri preceduta da uno spazio dedicato al soldato che stava di guardia. Di fronte all'entrata c'è una scala che arriva fino in cima alla nuraga e che gira tutta intorno alla struttura stessa. Il nome di queste costruzioni deriva da termine sardo 'nura' che significa svavare o accumulare. In sardegna sono presenti circa 7000 monumenti nuragici edificati in varie epoche diverse. Costa Smeralda: questo è il nome che viene dato alla parte costiera che si trova a nord-est dell Gallura (in provincia di Sassari) grazie alla limpidezza delle sue acque. E' formata da tantissime insenature, scogli e isolette che nascondono spiagge di sabbia bianca tra cui la famosa caletta Cala di Volpe. Attualmente offre una grande quantità di villaggi turistici e strutture alberghiere. Le due località più rinomate della Costa Smeralda sono Porto Cervo e Porto Rotondo. Parco Nazionale del Gennargentu: si tratta di un'area protetta che si torva nella parte nord-ovest dell'isola sotto la provincia di Nuoro. Vi si trovano montagne (come la Marmora alta 1834 metri) ed un ricchissimo ecosistema marino. La vegetazione è molto varia e comprende zone di macchia mediterranea, ma anche esempi di vegetazione montana. Per quanto riguarda la fauna vi si trovano mufloni, aquile, foche monache, e falchi della regina.

Gastronomia e Vini: La cucina tipica sarda possiede numerosi piatti tipici. Tra questi troviamo gli spaghetti alla bottarga (uova di muggine essiccate e grattugiate), ravioli ripieni di pesce, i 'malloreddus all'oristanese' (a base di spinaci e panna), la 'merca' (muggine cucinato con erbe locali). Troviamo anche una grande varietà di piatti di terra come il 'ghisau' uno stufato di carni varie, l' 'agnello alla gallurese' , agnello cucinato con erbette. Un elemento molto importante della cucina sarda è senza dubbio il pane: ve ne sono di numerose varietà come il 'civraxiu', un pane saporito molto croccante, il 'su pan'e trigu', un buonissimo tipo di pane cotto a legna, ed il famosissimo 'pane carasau' (o carta da musica) fatto di un impasto di farina di frumento e formato da una sfoglia sottilissima: è il pane che usavano i pastori sardi durante la cura dei propri greggi. Tra i dolci vi segnaliamo le 'sebadas' , specie di ravioli dolci ripieni di formaggio e ricoperti di miele, e la buonissima pasticceria a base di pasta di mandorle (tra cui i sas melicheddas ed i sos chericheddos). Tra i vini i più rinomati sono la Vernaccia di Oristano, la Malvasia di Bosa ed il Cannonau di Cagliari.