Please, enable JavaScript on your browser
santuario eremo di greccio - eventi manifestazioni sagre a rieti
Promotions found !
Look in the IdeasForTravels home page

  SANTUARIO EREMO DI GRECCIO


SANTUARIO EREMO DI GRECCIO

Eventi, manifestazioni e sagre vicini a RIETI Stroncone Marmore Castel di Tora

FESTA DEI SAPORI

FESTA DEI SAPORI  Open
Data prevista evento: Maggio 2018
Loc. NEPI VITERBO, ITALY - LAZIO  Navigatore
44 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
  Area Mazzano Romano, Corchiano, Sutri
La Festa dei Sapori di Nepi non e' mica uno di quegli appuntamenti enogastronomici in cui arrivi, assaggi un prodotto, dici: Uhm buono!, e te ne vai. Qui e' in mostra l'orgoglio di un paese, di una provincia, di una capitale! Il Pecorino Romano, non un pecorino qualsiasi, e' cio' che unisce tutti i sapori, e' l'ambasciatore nel mondo di una tradizione agricola e culinaria che non teme confronti. Con il Pecorino Romano e' in ballo la freschezza della fava laziale, le virtu' del robusto olio della bassa Tuscia, la fierezza del salame cotto, la tradizione delle confetture fatte dalle donne di Nepi, l'onore delle api che ogni anno producono un miele fatto a posta per il romanico formaggio. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

GRECCIO... IL PRESEPIO A GRECCIO

GRECCIO... IL PRESEPIO A GRECCIO  Open
Data prevista evento: Dicembre 2017
Loc. CASTELLINA - LAZIO  Navigatore
11 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
  Area Stroncone, Marmore, Rieti
Durante tutto l'arco delle festivita' natalizie, la cittadina reatina di Greccio si trasforma in una vera e propria Betlemme. Nei giorni che precedono il Natale viene organizzata una mostra mercato dell'artigianato e dell'oggettistica del presepio. L'iniziativa offre la possibilita' di incontrare numerosi artisti dell'arte presepistica e rappresenta un modo per imparare a riconoscere le varie scuole: napoletana, romana, pugliese, siciliana e confrontarle per coglierne le differenze. Tutte creazioni realizzate da abili mani che continuano a modellare creta, legno, sughero, pasta di mais, cartapesta e ci tramandano una tradizione antica, ma viva piu' che mai. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

FESTIVAL DEI DUE MONDI

FESTIVAL DEI DUE MONDI  Open
Data prevista evento: Giugno 2018
Loc. SPOLETO PG, ITALIA - UMBRIA  Navigatore
41 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
Altitudine: 320 mt. s.l.m.  Area Spoleto, Monteluco, Scheggino
Il Festival dei Due Mondi di Spoleto (Perugia), chiamato anche lo Spoleto Festival o Spoleto Festival dei 2 Mondi, e' uno dei piu' longevi ed importanti festival dell'Umbria, nonche' un evento di risonanza mondiale e per molto tempo unico nel suo genere in Italia. Lo Spoleto Festival nacque nel 1958 su impulso del maestro compositore Gian Carlo Menotti e della sua visione: unire due culture e due mondi artistici molto diversi, quello europeo e quello americano (da qui il nome), all'insegna dell'arte in ogni sua forma ed espressione. Ed allestire una manifestazione che fosse il piu' internazionale possibile. Vivere e coniugare l'arte in tutte le sue manifestazioni, dunque, classiche ed innovative, tutte in una stessa localita'. Il Festival dei Due Mondi e' stato e continua ad essere uno degli appuntamenti culturali piu' importanti ed innovativi a livello mondiale. Piu' celebre all'estero che in patria, non ha rivali nemmeno in Europa che possano condividerne il percorso e la qualita' degli eventi che hanno descritto i suoi tanti anni di vita. Per coglierne lo spessore basta pensare ai tantissimi grandi nomi che nel tempo hanno onorato con i loro interventi la lunga storia del Festival. Davvero imponente la qualita' degli artisti che presero parte alle prime edizioni: artisti del calibro di Luchino Visconti, Romolo Valli, Thomas Shippers, Sviatoslav Richter, Zubin Mehta, Lila De Nobili, Roberto Rossellini, Franco Zeffirelli, Pier Luigi Pizzi, Margot Fonteyn, Rudolph Nureyev, Alberto Testa, Jerome Robbins, John Butler, Paul Taylor, Carla Fracci, Pietro Tosi, Paolo Stoppa, Renato Guttuso, Henry Moore, Bucknunster Fuller, Alessandro Fersen. Sono gli anni piu' fecondi e di massima espressione artistica, che gettano le basi per il futuro successo per la Manifestazione. Menotti propone un programma poliedrico con la riproposizione di Melodrammi dimenticati come 'Lo Frate Innamurato' di Pergolesi, 'Il Maestro di Cappella di Cimarosa', e spettacoli sperimentali e di grande impatto come 'The Scarf' di Hoiby, 'Il Gioco del Barone' di Bucchi, esperienze atonali come 'Wozzeck' di A.Berg. Inoltre, prime mondiali, rarita' e tanto altro, fino alla poesia& con allestimenti anche tradizionali, tra il sacro ed il profano. Nel 1968, poi, con il passaggio della direzione artistica al critico Bongianchino, il festival si apre maggiormente alle novita' e alla sperimentazione. Nel 1968 e' anche l'anno in cui Horovitz presenta uno spettacolo con un giovane Al Pacino. Data la lunga storia, e' arduo decidere quali eventi considerare innovativi e quali no, poiche' tutte le edizioni hanno richiamato l'attenzione dei media. Ad ogni modo, il primo evento di rilievo che poi ha di fatto lanciato un nuovo modo di fare esposizione fu la mostra Sculture nella Citta' in programma nell'edizione del 1962 e curata da Giovanni Carandente: i maggiori scultori del mondo furono invitati a Spoleto ad esporre le proprie opere non in interni, bensi' nelle vie e nelle piazze della citta', dando vita di fatto ad un vero e proprio museo di arte contemporanea a cielo aperto, allestito in un ambiente ricco di storia. Al termine della rassegna, alcune opere furono donate alla citta' rimanendo nelle loro collocazioni originarie dove ancora oggi sono. Su tutte, svetta il Teodelapio di Alexander Calder (antistante la stazione ferroviaria), che viene a ragione considerata la prima scultura monumentale del mondo. Nei 17 giorni del Festival, che inizia abitualmente a partire dall'ultimo venerdi' di Giugno, si alternano balletto, opera lirica, pittura, conferenze, concerti, teatro, convegni, musica sacra, letture, spettacoli di marionette ed arte contemporanea. La 'dualita'' e' stata sempre presente anche nel cartellone: accanto a spettacoli d'avanguardia esclusivi, inusuali ed originali vanno in scena opere e lavori rispettosi della tradizione classica. Al Festival dei 2 Mondi, tra il Teatro Nuovo, il Teatro Caio Melisso, il Teatro Romano, il Teatrino delle sei, il Complesso monumentale del San Nicolo', il Cortile della Rocca albornoziana, la chiesa di San Eufemia, l'auditorium della Stella e Piazza del Duomo (sede anche del tradizionale Concerto conclusivo), sono passati alcuni dei piu' grandi artisti del '900 come Rudolf Nurejev, Carla Fracci, Luciano Pavarotti e Ken Russell. Da notare anche come lo Spoleto Festival abbia ispirato due eventi similari oltreconfine: lo Spoleto Festival Usa di Charleston, Carolina del Sud (e gemellata con Spoleto, ndr) fondato nel 1977 e diretto per 17 anni proprio da Gian Carlo Menotti. Inoltre, il Melbourne International Arts Festival, manifestazione australiana fondata nel 1986 e diretta per 3 anni sempre dal maestro, dove amministrazione e cartelloni sono pero' totalmente differenti ed indipendenti. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

IL GIORNO DI BACCO

IL GIORNO DI BACCO  Open
Data prevista evento: Novembre 2018
Loc. PALOMBARA SABINA - LAZIO  Navigatore
36 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
  Area Mentana, Licenza, Tivoli
Viaggio nella Cultura del Vino Programma: Domenica 16 novembre and Apertura manifestazione ore 10,30 - Iniziano i cicli di visite guidate al Castello Savelli a cura dell'Associazione Amici del Castello (orario 10.30-13.00 / 15.00-19.30). Sara' possibile salire sulla torre del Castello e visitare il museo archeologico, di recente apertura, che ospita tra l'altro la statua di Zeus risalente al I sec. a. C.'. - Produttori in piazza. Continua la collaborazione con la Coldiretti che portera' le piu' importanti aziende agricole della zona, direttamente a contatto con i consumatori (dalla terra alla tavola). Dalle ore 12,00 alle ore 20,00 - Presso la foresteria esposizione e degustazione dei principali vini del Lazio e del centro Italia, con una particolare attenzione ai vini del territorio del Parco Regionale dei Monti Lucretili. - L'associazione culturale 'La Palombella' XII FESTA DELL'OLIO organizza mini corsi di assaggio di olio, bruschetta con olio extravergine della Sabina, vendita di olio extravergine biologico e DOP, musica itinerante. - L'Associazione 'Palombar &artist' organizza il I° mercatino dell'artigianato, con mostra di tecniche di lavorazioni tradizionali di vetro, cuoio, legno, saponi, cere ecc. con rievocazione degli antichi mestieri. - Si anima il borgo medioevale. La Pro Loco cittadina curera' un'area all'interno del centro storico di Palombara Sabina dando informazioni sulla storia dell'antico borgo e sugli eventi di cui cura il patrocinio. - Nella sala Ottaviani degustazione guidata dei migliori prodotti tipici delle terre sabine a cura della condotta Slow Food Sabina. Nei numerosi punti di degustazione sara' possibile assaggiare e acquistare direttamente dal produttore. - Mostra concorso fotografico 'PREMIO CASTELLO SAVELLI' IV^ edizione. Oggetto del concorso: 'Sguardi sul mondo del vino, del cibo, della convivialita''. Info regolamento: www.ideeevalori.it Alle 12.30 - Apre la Locanda di Bacco dove si potra' pranzare gustando prodotti tipici della Sabina, preparati, valorizzati, cotti e insaporiti dall'olio extravergine di oliva a marchio DOP offerto dallo sponsor tecnico 'Consorzio Sabina DOP'. - Da non perdere le speciali Pizze Fritte. Tipica pietanza Palombarese semplice da preparare e gustosa da mangiare dolce oppure salata. Condite con sale o zucchero, coperte di nutella ci faranno tornare indietro a quando le pizze venivano fatte in casa dalle nonne. Nel corso del pomeriggio - Si alterneranno sul palco dello splendido giardino pensile del Castello Savelli il gruppo musicale 'BluesmanonSoul' e la proposta musicale dei 'Bass Riders'. Ce ne sara' per tutti i gusti! Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

PALIO DELL'AMICO

PALIO DELL'AMICO  Open
Data prevista evento: Giugno 2018
Loc. ARSOLI RM, ITALIA - LAZIO  Navigatore
41 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
Altitudine: 494 mt. s.l.m.  Area Riofreddo, Rocca di Botte, Camerata Nuova
Programma speciale per la Ventesima edizione del 'Palio dell'Amico' che anche quest'anno ricordera' il personaggio arsolano piu' famoso del secolo XVI, Amico Passamonti. Signore di Arsoli in tempo di pestilenze, incendi, assedi, distruzioni e di altrettante rinascite Amico ebbe il merito di far assumere al 'feudo' un ruolo strategico per gli equilibri politici del territorio ma fu soprattutto un Capitano di ventura al soldo del Papato prima e della Repubblica di Firenze poi protagonista di tante battaglie fino a tarda eta' tanto da essere scherzosamente definito da qualche storico 'il vecchione di Arsoli'. Giornate all'insegna della spettacolarita' delle rievocazioni con il corteo storico che nel pomeriggio di Sabato 25 giugno si snodera' per le vie del paese toccando gli antichi quattro borghi. Dame, cavalieri, spadaccini ed arcieri, tamburini, musici e figuranti in costume dell'epoca si uniranno ai 'campioni', ai 'signori', a 'capitani' e 'priori' accompagnati dal rullo dei tamburi ritmanti lo sventolio delle bandiere che volteggeranno nel cielo nella favolosa cornice del centro antico dominato dal castello Massimo. Il Convivio dei Borghi che a sera segue la parte cerimoniale per questa edizione si svolgera' nella Piazza grande (Piazza Valeria) e, come sempre, sara' uno dei momenti piu' significativi per i borgaioli che si aprono all'incontro con la loro proverbiale ospitalita'. Al mattino di Domenica 26 giugno apertura dell'Accampamento e del Mercato rinascimentale; nel pomeriggio, dopo il corte storico che attraversera' nuovamente le vie del borgo, gli arcieri della Compagnia dei quattro borghi storici di Arsoli si contenderanno 'il Palio'. Nei due giorni, a rendere ancor piu' avvincente la contesa ci saranno giochi d'armi e dimostrazioni di abilita', l'assalto al castello ed altre animazioni a cui daranno vita i numerosi Gruppi storici invitati per questa edizione del 'ventennale' che ancora una volta sara' storia, fantasia, squisita ospitalita' e divertimento, buona cucina semplice, antica e naturale accompagnata dall'allegria di giullari e saltimbanchi che allieteranno vicoli e piazze imbandierati e illuminati dalla luce delle fiaccole. Un'atmosfera magica che ci riporta alla corte del 'signore' ed alla grandezza passata di questo paese ed al suo ricco patrimonio di storia, architettura, arte e tradizioni che la Comunita' conserva gelosamente e con orgoglio. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

SAGRA DELLA POLENTA CON LA SCIFETTA

SAGRA DELLA POLENTA CON LA SCIFETTA  Open
Data prevista evento: Novembre 2018
Loc. NEROLA RM, ITALIA - LAZIO  Navigatore
25 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
  Area Fara in Sabina, Licenza, Mentana
Evento enogastronomico con degustazioni di prodotti tipici della sabina romana. Il menu' sara' composto da bruschette con olio DOP nerolese, polenta, spuntature e salsiccia; da bere un bicchiere di vino ed acqua. Inoltre per i piu' golosi, crepes e patatine fritte. Il divertimento, sara' assicurato. Per i primi 1.000 pasti, in omaggio una scifetta. Per evitare problemi, e' consigliabile chiamare un giorno prima l'organizzazione per avere conferma sull'effettivo svolgimento della manifestazione. In caso di maltempo, la sagra verra' spostata a domenica 16 Novembre. Programma: Apertura stand ore 12:30 Organizzatore: Associazione Culturale Nerola Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

SAGRA DELLE FAVE COL PECORINO

SAGRA DELLE FAVE COL PECORINO  Open
Data prevista evento: Maggio 2018
Loc. FILACCIANO ROME, ITALY - LAZIO  Navigatore
24 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
  Area Ponzano Romano, Sant'Oreste, Fara in Sabina
Fave e Pecorino si completano, non si riesce a gustare totalmente l'uno senza mangiare anche l'altro. La fava con il suo sapore delicato e amarognolo e' la sposa perfetta per il pecorino. Nella splendida cornice del palazzo del Drago di Filacciano la Sagra della Fava col Pecorino e' il pranzo di nozze tra questi due amabili prodotti. E come ogni matrimonio che si rispetti ha bisogno di testimoni. Siete pronti a testimoniare questa e perfetta? Ad attendervi le migliori specialita' della cucina romana e laziale: amatriciana, fagioli con le cotiche, fagioli all'uccelletto, carne alla brace e ovviamente chili e chili di pecorino e fave. Tranquilli non e' uno di quei matrimoni in cui ci si annoia. A rallegrare ulteriormente l'atmosfera ci sara' musica dal vivo e il karaoke. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

SAGRA DELLA PANZANELLA

SAGRA DELLA PANZANELLA  Open
Data prevista evento: Luglio 2018
Loc. MONTEROTONDO - LAZIO  Navigatore
41 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
  Area Mentana, Guidonia, Fara in Sabina
Stabilire le origini della panzanella e' un'operazione praticamente impossibile. Nella sua semplice bonta', infatti questo piatto prelibato reincarna tutta la frugalita' e la genuinita' della cultura contadina. In origine questa pietanza era preparata con il pane raffermo e le verdure dell'orto, olio e sale. Ne esistono per tanto un'infinita' di varianti che vanno di pari passo con le infinite sfumature della cultura enogastronomica delle diverse regioni. Un tempo considerato un piatto povero, questa semplice e genuina prelibatezza realizzata con una fetta di pane con pomodoro, sale, olio e basilico, raccoglie curiosi e visitatori che accorrono da ogni dove per degustarla. Saranno gli stand con le degustazioni gratuite di panzanella, sara' la distribuzione gratuita di vino, gli ottimi prodotti tipici, le specialita' locali, la buona musica, gli intrattenimenti per grandi e piccini. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

I SAPORI DELLA TRADIZIONE SABINA

I SAPORI DELLA TRADIZIONE SABINA  Open
Data prevista evento: Gennaio 2018
Loc. SCANDRIGLIA - LAZIO  Navigatore
24 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
  Area Licenza, Castel di Tora, Fara in Sabina
Appuntamento gastronomico tipico con i sapori unici della tradizione Sabina in cui protagonista indiscussa e' la Polenta alla Carbonara. Il ricco e genuino menu della manifestazione prevede ogni anno bruschette con olio extravergine d'oliva, vino locale, salsicce, pizze fritte e vin brule'. Cuoche d'eccezione sono le donne del posto per una festa popolare con degustazione di specialita' locali cucinate secondo le antiche ricette, oltre a musica, danze e mercatini. Durante l'evento si tiene anche il Festival dell'Organetto. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

SAGRA DELLA POLENTA

SAGRA DELLA POLENTA  Open
Data prevista evento: Dicembre 2017
Loc. MONTOPOLI DI SABINA RI, ITALIA - LAZIO  Navigatore
20 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
  Area Fara in Sabina, Ponzano Romano, Sant'Oreste
In un paesaggio da favola, tra vallate di ulivi, nel cuore di Montopoli di Sabina, borgo dal fascino medievale immutato, torna ogni anno, in occasione dell'Immacolata, la 'Sagra della Polenta con le Salsicce', piatto tipico dell'autunno in Sabina, esaltato dall'olio extravergine Dop locale e accompagnato da buon vino locale e tanta allegra musica dal vivo. La polenta viene servita in apposite scifette in faggio condita con un sugo di salsicce da fare invidia alla nonna, contorno a base di verdure dell'orto, formaggio e bevande. Tra gli splendidi vicoli del paese verranno, inoltre, allestite bancarelle di artigianato locale e prodotti tipici, dove trovare qualche idea per i regali di Natale. Con la Sagra della Polenta confluisce l'iniziativa 'Passeggiando tra i presepi', una serie di installazioni lungo le vie del centro storico curate dalla Pro Loco e dai cittadini di Montopoli di Sabina. Un'occasione per visitare i presepi e per gustare la gustosa polenta tipica della Sabina. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

CENA DI INIZIO ESTATE A GALLESE

CENA DI INIZIO ESTATE A GALLESE  Open
Data prevista evento: Giugno 2018
Loc. CORSO DUCA LUIGI, GALLESE VT, ITALIA - UMBRIA  Navigatore
37 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
Altitudine: 147 mt. s.l.m.  Area Corchiano, Caprarola, Penna In Teverina
Immagina una sera d'estate...una tavola imbandita che unisce due piazze...buone pietanze e tanta allegria! Questo ed altro sara' la CENA DI INIZIO ESTATE, il prossimo 25 giugno in Corso Duca Luigi a Gallese. Non mancare! I posti sono limitati ed e' necessario prenotarsi, versando 5 Euro /pers come anticipo, entro il 20 giugno presso: - La Nuova Edicola di Toli and Salvini (Piazza Matteotti) - Green Bar (Piazza del Donatore) - Alimentari Conti e Novelli (Via delle Industrie) Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

SAGRA DELLE SAGNE DI FARRO

SAGRA DELLE SAGNE DI FARRO  Open
Data prevista evento: Giugno 2018
Loc. CINETO ROMANO - LAZIO  Navigatore
39 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
Altitudine: 505 mt. s.l.m.  Area Riofreddo, Licenza, Rocca di Botte
Il farro e' definito anche cereale vestito perche' il suo seme, a fine trebbiatura, rimane rivestito dell' involucro protettivo originale. Il chicco ha dunque bisogno di un'ulteriore lavorazione meccanica, necessaria per liberare il farro dal suo rivestimento. La sagra e' dedicata ad uno dei piatti tipici del territorio, le sagne, grosse tagliatelle di farina di farro che costituisco la pietanza principale della cucina contadina della Valle dell'Aniene. Apprezzatele condite con pomodoro fresco e sugo al peperoncino. Proseguite il vostro tour del gusto con le calde bruschette irrorate di olio di oliva e gli arrosticini di pecora cotti alla brace. Colmate la vostra sete di golosi intenditori grazie all'ottimo vino, che scorrera' abbondante tra le vie del borgo. Terminate con una visita al suggestivo mercatino, dove potrete trovare curiose opere di artigianato locale. A chiusura della giornata tanta musica e allegria, grazie alle performance delle band locali. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

FESTA DI PRIMAVERA E SAGRA DELLA PIZZA FRITTA

FESTA DI PRIMAVERA E SAGRA DELLA PIZZA FRITTA  Open
Data prevista evento: Aprile 2018
Loc. ARSOLI ROME, ITALY - LAZIO  Navigatore
41 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
  Area Riofreddo, Rocca di Botte, Pereto
Non indulgiate oltre, la primavera sta per arrivare, i sensi si risvegliano e la voglia di buon gusto inizia a farsi sentire piu' che mai. E questo tipico borgo medievale, dichiarato Citta' d'arte ospita una delle manifestazioni piu' ghiotte di tutta la regione. Preparatevi ad una scorpacciata liberatoria nell'incantevole cornice di Piazza Valeria, nel cuore dell'antico borgo medievale. Gia' all'ora di pranzo potrete degustare le migliori specialita' locali, i piatti della tradizione contadina, realizzati seguendo le antiche ricette con i genuini prodotti tipici. Si iniziera' con le Sagne, una pasta di farina di grano e acqua fatta a mano condita con sugo di pomodoro, aglio e olio; Pizzigli co&ll'erbe, una sorta di pane schiacciato con cicorie selvatiche o altre verdure; Saciccie, le salsiccie di suino cotte alla brace e poi lei la regina della serata: la Pizza fritta, una deliziosissima frittella realizzata con pasta lievitata cotta in olio bollente. Quest'ultima, specialita' unica nel suo genere, vi mostrera' il suo lato dolce, cosparsa di zucchero e la sua parte salata, con salsa di pomodoro, origano e altre spezie. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

FESTIVAL DEI DUE MONDI

FESTIVAL DEI DUE MONDI  Open
Data prevista evento: Giugno 2018
Loc. SPOLETO - UMBRIA  Navigatore
40 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
Altitudine: 374 mt. s.l.m.  Area Monteluco, Scheggino, Sant'Anatolia di narco
Torna a Spoleto dal 27 giugno al 12 luglio il Festival dei Due Mondi, uno tra i piu' noti appuntamenti internazionali dedicati al teatro, alla danza, alla musica. Oltre due settimane di spettacoli di ogni tipo per questa edizione che mette a confronto culture e personalita' artistiche differenti, in un calendario denso di eventi in grado di garantire al pubblico produzioni di straordinaria qualita'. Da Franca Valeri a Isabelle Huppert a Ge'rard Depardieu al premio Oscar Tim Robbins, in scena con il classico 'Sogno di una notte di mezza estate', al San Franciso Ballet, alla bacchetta di Riccardo Muti, ogni giorno il Festival dei Due Mondi propone un cartellone che contempla anche mostre, convegni e concerti all'aperto, come quello di Edoardo Bennato, il 6 luglio. A chiudere la rassegna, inoltre, il tradizionale concerto in piazza del Duomo con un repertorio di brani famosi tratti dai grandi musical americani degli anni '40 e '50'. La cittadina umbra, conosciuta in tutto il mondo per questa importante rassegna, si trasforma cosi' in un laboratorio culturale che accoglie ogni anno migliaia di visitatori e turisti attratti non solo dalla ampia offerta del festival, ma anche dai tesori architettonici del territorio e da un allettante patrimonio eno-gastronomico. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

SAGRA DEGLI GNOCCHI AL CASTRATO

SAGRA DEGLI GNOCCHI AL CASTRATO  Open
Data prevista evento: Aprile 2018
Loc. NEROLA ROME, ITALY - LAZIO  Navigatore
24 Km da SANTUARIO EREMO DI GRECCIO
  Area Fara in Sabina, Licenza, Castel di Tora
Venite a scoprire il bellissimo borgo medievale di Nerola, le sue vedute, i suoi scorci, la sua gente e la sua cucina. In questa giornata, l'Ass. Cult. Nerola vi deliziera' con la sagra degli gnocchi al castrato. Compreso nel menu', oltre agli gnocchi, potrete gustare bruschette con olio DOP nerolese, panino con salsiccia o ventresca e bibita. Il costo del menu' sara' di soli 12 euro! Per i piu' golosi e per i piu' piccini, patatine fritte e crepes, al di fuori del menu'. Durante tutto il pomeriggio, vi divertirete e canterete con musica dal vivo e balli di gruppo. In caso di maltempo, la sagra sara' rinviata alla domenica successiva. Luogo (indirizzo completo): P.zza San Sebastiano Biglietto: ingresso gratuito Telefono per informazioni: 327 8376820 Mail per informazioni: ass.cult.nerola@gmail.com Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

Eventi, sagre e manifestazioni UMBRIA vicino a RIETI Stroncone Marmore Castel di Tora: 'FESTA DEI SAPORI'   'GRECCIO... IL PRESEPIO A GRECCIO'   'FESTIVAL DEI DUE MONDI'   'IL GIORNO DI BACCO'   'PALIO DELL'AMICO'   'SAGRA DELLA POLENTA CON LA SCIFETTA'   'SAGRA DELLE FAVE COL PECORINO'   'SAGRA DELLA PANZANELLA'   'I SAPORI DELLA TRADIZIONE SABINA'   'SAGRA DELLA POLENTA'   'CENA DI INIZIO ESTATE A GALLESE'   'SAGRA DELLE SAGNE DI FARRO'   'FESTA DI PRIMAVERA E SAGRA DELLA PIZZA FRITTA'   'FESTIVAL DEI DUE MONDI'   'SAGRA DEGLI GNOCCHI AL CASTRATO'  

UMBRIA


Originariamente questa regione fu abitata da due popoli: gli Umbri e gli Etruschi. All'epoca romana il suo territorio si estendeva fino alla costa adriatica mentre alla caduta dell'impero la regione venne divisa tra i Bizantini ed i Longobardi. In seguito l'Umbria venne divisa in tanti piccoli stati che erano prevalentemente sotto il dominio delle signorie dei Malatesta e del Monferrato. Paesaggi incontaminati, immersi nel verde delle valli sinuose, e antichi borghi fanno dell'Umbria una regione incantata. Una terra, fatta di colline, monti e valli, che nasce nel cuore dello stivale e si estende sul medio bacino del Tevere. L'Umbria è anche la regione del Lago Trasimeno, il maggiore lago dell'Italia centrale, nel cui territorio sono presenti, ancora oggi, i resti di insediamenti etruschi, specie nell'area di Castiglione del Lago, località che unisce al fascino del paesaggio naturale, il romanticismo e la quiete delle acque del lago. Dalle acque del Trasimeno si passa alle acque delle Cascate delle Marmore nei pressi di Terni, considerate tra le più belle d'Europa. Le cascate che si tuffano nel fiume Nera con un salto spettacolare di 165 metri, sono avvolte da una vegetazione rigogliosa e sono mèta di sportivi amanti di canoa, kayak e non solo. Sempre in provincia di Terni vanno segnalate due piccole perle: una legata alla storia e l'altra al territorio. Carsulae, antica cittadina romana percorsa dall'antica via Flaminia, custodisce diversi monumenti, tra cui l'arco di S. Damiano. L'altra perla è la foresta fossile di Dunarobba, un raro esempio di foresta che esisteva 3 milioni di anni fa, i cui tronchi si presentano in ottimo stato di conservazione, immersi in un paesaggio che sembra lunare.

Da Vedere: Assisi: La città di Assisi è situata su uno sperone del Monte Subasio ed è conosciuta in tutto il mondo sia per la sua bellezza storica ed artistica sia come luogo di culto (sono conservate in questa città le spoglie di San Francesco). Il nucleo della città è completamente cinto da mura e la porta di San Francesco è l'ingresso principale alla città. Bellissima da visitare è la Basilica di San Franesco che è stata edificata nel 1228 e composta da due chiese: la chiesa superiore e quella inferiore. Nella cripta della chiesa inferiore viene conservato il corpo di San Fracesco. In questa basilica sono resenti splendidi affreschi di Cimabue, di Giotto e di Pietro Lorenzetti. Nei pressi di Assisi si trovano delle carceri che in origine era un oratorio circondato da grotte dove San Francesco era solito pregare. Gubbio: Gubbio è una celebre cittadina umbra che situata roccia del Monte Ingino e circondata da bellissime colline. E' una cittadina molto caratterstica grazie al suo aspetto medievale e alle sue strade disposte su diversi livelli collegate da gradinate che creano un effetto molto suggestivo. Gubbio ha origini antichissime che si fanno risalire agli inizi della civiltà umbra (come testimoniato nelle preziose 'Tavole Eugubine' conservate nel Palazzo dei Consoli). Ha la tipica struttura di cittadina medievale e possiede chiese e monumenti che sono capolavori dell'arte duecentesca e trecentesca. Da visitare sicuramente il complesso formato dal Palazzo dei Consoli, dalla Piazza Pensile e dal Palazzo Pretorio. Gubbio possiede anche un bellissimo Duomo in stile gotico, la chiesa di Sant'Agostino, la chiesa di San Francesco. Spoleto: Spoleto è una bella cittadina umbra che nel periodo medievale ebbe un ruolo molto importante: fu infatti capitale dell'Impero Longobardo. Nella parte alta della città è presente un antico teatro romano del I secolo a.c., l'Arco di Druso del 23 d.c., la chiesa di Sant'Ansano ed un tempio del periodo romano. Da visitare poi il bellissimo Duomo romanico del XII secolo al cui interno sono conservate opere di Filippo Lippi e del Pinturicchio.

Gastronomia e Vini: La cucina dell'Umbria si distingue per l'uso di cibi semplici e genuini. Tra i prodotti tipici vi sono gli insaccati, i latticini, i legumi ed il tartufo (sia bianco che nero). Tra i primi troviamo gli 'umbricelli' , tipici spaghetti fatti a mano conditi con pomodoro, sugo di carne d'oca o sugo a base di interiora di pollo. Tra e minestre è molto famosa la 'scafata' a base di fave, aglio, bietola e pomodoro. Un altro piatto tipico della cucina umbra è la torta al testo (a base di farina, sale, pepe e olio). Tra i secondi una specialità della gastronomia umbra è senza dubbio la faraona alla ghiotta: in questa ricetta la faraona viene cotta allo spiedo e poi avvolta in fette di prosciutto. Vi sono poi delle ricercate ricette a base del pesce del Lago Trasimeno: troviamo la 'carpa regina in porchetta', il 'tegamaccio di anguilla', il capitone allo spiedo ed i latterini fritti. Tra i dolci troviamo le 'pinoccate', dolci tipici natalizi a base di zucchero e pinoli, il 'torciglione' a base mandorle ed il famoso 'torcolo di San Costanzo', una particolare ciambella con uvetta, canditi e pinoli.