Please, enable JavaScript on your browser
parco regionale campo dei fiori - eventi manifestazioni sagre a campo dei fiori, parco regionale campo dei fiori, brinzio va, italia
Promotions found !
Look in the IdeasForTravels home page

  PARCO REGIONALE CAMPO DEI FIORI


PARCO REGIONALE CAMPO DEI FIORI

Eventi, manifestazioni e sagre vicini a CAMPO DEI FIORI, PARCO REGIONALE CAMPO DEI FIORI, BRINZIO VA, ITALIA Besano Casalzuigno Varese

FESTA DEL PANE

FESTA DEL PANE  Open
Data prevista evento: Novembre 2017
Loc. CUIRONE VA, ITALIA - LOMBARDIA  Navigatore
19 Km da PARCO REGIONALE CAMPO DEI FIORI
  Area Inarzo, Besnate, Angera
Nel centro del borgo di Cuirone e' custodito uno dei piu' antichi forni a legna del territorio lombardo. Il forno, costruito all'inizio del XIX sec, e' ad oggi perfettamente funzionante e ben conservato. Venne messo a disposizione di tutte le famiglie del borgo, che a rotazione lo utilizzavano per la propria produzione di pane. Divenne quindi uno dei primi esempi di forno comunitario, utile a tutti gli abitanti per dimezzare i costi di produzione del pane. Nel ridente borgo lombardo si sta gia' scaldando l'antico forno a legna del paese per deliziarvi con uno dei prodotti piu' carichi di storia e tradizioni locali. Prendete parte alle dolci sessioni sulla preparazione del pane artigianale ad opera dei mastri fornai, che vi sveleranno tutti i segreti sui metodi d'impasto e sulla preparazione del lievito madre. Sfornata la gustosa pagnotta e appresi tutti i segreti del mestiere, lasciatevi deliziare dagli aperitivi a base di pane di segale, pancetta e salame, accompagnati dal fresco vino moscato. Non lasciatevi sfuggire inoltre le generose porzioni di pasta e fagioli, e la curiosa castagnata finale presso il grande stand enogastronomico. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

GIUSSANO MEDIEVALE

GIUSSANO MEDIEVALE  Open
Data prevista evento: Giugno 2018
Loc. GIUSSANO - LOMBARDIA  Navigatore
41 Km da PARCO REGIONALE CAMPO DEI FIORI
Altitudine: 272 mt. s.l.m.  Area Meda, Monticello, Seveso
In occasione della rievocazione storica in programma per il 16 e 17 giugno, Giussano si trasformera' nuovamente, dopo il successo riscosso nel 2010, in villaggio medievale. La seconda edizione, organizzata dalla Pro Loco in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Giussano, propone un programma ricco di iniziative. Si inizia sabato 16 giugno alle ore 20 in Villa Sartirana con una cena medievale a base di cibi e bevande tipiche dell'epoca, allietata da musiche, balli e da esibizioni di giocolieri e mangia fuoco. I festeggiamenti proseguono quindi domenica 17 con la sfilata in costume per le vie della Citta': Alberto da Giussano, dame e cavalieri con il loro seguito attraverseranno le vie del centro per poi ritrovarsi nuovamente in Villa Sartirana per una grigliata e una grande festa di chiusura. Gia' dal pomeriggio del sabato e per tutta la giornata di domenica, l'Associazione culturale del Cardo e del Brugo e il Gruppo Sagitta Imperialis trasformeranno Villa Sartirana in un accampamento medioevale. Grazie ad un complesso lavoro di ricerca e di ricostruzione le due Compagnie riprodurranno armi, vestiario e tecniche di combattimento dell'epoca, consentendo ai visitatori di riscoprire, anche attraverso i vecchi mestieri, le abitudini di vita del passato e, per chi vorra', di cimentarsi nel tiro con l'arco. Per i piu' appassionati segnaliamo inoltre la conferenza Armi e abbigliamento guerresco all'epoca della battaglia di Legnano in programma per domenica 17, alle ore 15.30, presso la sala conferenze di Villa Sartirana con un relatore d'eccezione: il Dott. Pier Sergio Allevi, esperto di armi e armature del Castello Sforzesco di Milano. Ricordiamo infine che la partecipazione alla cena medievale e alla sfilata e' aperta a tutti. *+* Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates. +*

LA VITA TRA LEPONTI E WALSER

LA VITA TRA LEPONTI E WALSER  Open
Data prevista evento: Maggio 2018
Loc. ORNAVASSO - PIEMONTE  Navigatore
34 Km da PARCO REGIONALE CAMPO DEI FIORI
  Area Verbania, Premosello-chiovenda, Isola Bella
Nella splendida cornice del centro storico, vi attendono tra gli oltre 50 cortili tradizionali, ben 15 sagre e oltre 20 punti di degustazione. Tra i tradizionali loggiati, le aie, gli antichi forni e le ottime cantine potrete degustare le migliori specialita' locali e l'eccellenza dei prodotti tipici della zona, dal pesce del lago Maggiore ai salumi delle valli ossolane. E ancora antichi mestieri, laboratori, visite guidate, escursioni, ottima musica e intrattenimenti per grandi e piccini. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

IL BARBIERE DI SIVIGLIA A CESATE

IL BARBIERE DI SIVIGLIA A CESATE  Open
Data prevista evento: Giugno 2018
Loc. CESATE - LOMBARDIA  Navigatore
41 Km da PARCO REGIONALE CAMPO DEI FIORI
Altitudine: 193 mt. s.l.m.  Area Solaro, Cesano Maderno, Bollate
Cesate per una notte offre la possibilita' di ascoltare dal vivo un'opera, un percorso guidato all'ascolto, un'esperienza estetica e di condivisione. Sabato 25 giugno il progetto un'OperainPiazza trasforma Cesate in una grande sala da concerto a cielo aperto - piazza IV novembre Cesate, ore 21.30 Giocando, divertendo e spiazzando in scena a Cesate il famosissimo testo di Beaumerchais, gia' ispiratore dell'opera di Gioacchino Rossini. Le frenetiche avventure del factotum della citta' che dovra' aiutare il Conte d'Almaviva a conquistare il cuore di Rosina saranno raccontate con una regia moderna e onirica. Oltre a cantanti professionisti e ad un'orchestra di trentacinque elementi in scena ci saranno i giovani africani ospiti a Cesate che con la loro presenza accompagneranno i personaggi nel dispiegarsi della trama interpretando in chiave dinamica i classici della letteratura e del teatro. Provengono da Nigeria, Senegal, Ghana, Costa d'Avorio e sono tutti giovani migranti e richiedenti asilo seguiti dalla cooperativa Integra e dalla Prefettura. Per un mese i giovani attori svilupperanno gli elementi teatrali di base con esercizi individuali e di gruppo per integrarsi con i movimenti di scena dei cantanti protagonisti dell'opera. Cosi' un barbiere coinvolto in una storia d'amore sara' l'inusuale cerniera tra i giovani migranti e la citta'. Dopo il successo di Cavalleria rusticana di Mascagni quest'anno ci si ripropone di mettere in scena Il Barbiere di Siviglia di Rossini, in piazza IV Novembre, crocevia che collega Cesate a Solaro. Un lavoro di cooperazione fra realta' associative del territorio, l'amministrazione comunale, esperti del settore e maestranze diverse per l'organizzazione e la logistica dell'evento. Partner di progetto e' l'associazione Officine Musicali in collaborazione, per la parte musicale di Vox Aurae di Arese. La regia sara' di Daniela Schiavone che lavora nell'Opera lirica (Teatro alla Scala, Metropolitan di New York, Covent Garden) e nel teatro in genere, collaborando con registi di fama internazionale come Mario Martone (regista del film di successo su Leopardi Il giovane favoloso). L'opera si avvale di consulenze importanti tra cui lo scenografo Luca Filaci e l'artista Fabrizio Vendramin. Maestro concertatore: Luca Pasqua INGRESSO LIBERO Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

Eventi, sagre e manifestazioni LOMBARDIA vicino a CAMPO DEI FIORI, PARCO REGIONALE CAMPO DEI FIORI, BRINZIO VA, ITALIA Besano Casalzuigno Varese: 'FESTA DEL PANE'   'GIUSSANO MEDIEVALE'   'LA VITA TRA LEPONTI E WALSER'   'IL BARBIERE DI SIVIGLIA A CESATE'  

LOMBARDIA


La regione era abitata già nei periodi paleolitico e neolitico. Nel III a.C. venne assediata dai Galli a cui seguì la conquista da parte dei Romani nel 222 a.C. Nel sec. VI fu occupata dai Longobardi che la nominarono Longobardia che divenne in seguito Lombardia. La Lombardia è una delle regioni italiane più estese. Situata all'estremità settentrionale della penisola, confina con la Confederazione Elvetica. Il suo territorio, che si estende dalle Alpi alla bassa Pianura Padana, dà vita a una vasta gamma di paesaggi. Di singolare fascino è lo scenario della catena alpina con la Valchiavenna, la Valtellina e la Valcamonica. Agli appassionati di sport invernali, la Lombardia propone impianti e attrezzature moderne nelle frequentatissime località del Tonale, Bormio, Livigno e Madesimo. Altro panorama caratteristico della regione è offerto dalle distese di colline tra cui spicca l'area di Franciacorta, famosa per i vigneti e la produzione di vino. E poi, il fascino dei grandi laghi. Il versante occidentale del lago di Garda, con Sirmione e altre rinomate località, è una meta turistica di forte richiamo; di estrema bellezza sono anche il Lago di Como e il Lago Maggiore, circondato da ville nobiliari, parchi e incantevoli borghi. Tipiche della regione sono le grandi distese pianeggianti della bassa Pianura Padana coperte da specchi d'acqua e coltivate a risaie: è il paesaggio tipico della Lomellina, la terra delle mondine, ricca di folclore e tradizioni. Favorita dalla particolare posizione geografica e dalle risorse del suolo, la Lombardia è una terra particolarmente ricca dove natura, storia, arte e cultura si fondono armoniosamente con innovazione, tecnologia, moda, divertimento, modernità.

Da Vedere: Il Parco Nazionale dello Stelvio: Il Parco Nazionale dello Stelvio offre un'atmosfera rilassante, fatta di silenzi, odori e ampi spazi. Gli esemplari che trovano l'habitat ideale nel parco sono cervi, caprioli, camosci e stambecchi. Troviamo anche volpi, scoiattoli, galli cedroni ed aquile. Le principali specie floristiche del parco si possono visitare nel giardino botanico 'Rezia' a Bormio. La zona dei laghi: La Lombardia è famosa per avere la più vasta aria ricoperta da zone lacustri fra cui ricordiamo il Lago Maggiore con le bellissime Isole Borromee ; quello di Como che comprende le province di Como e Lecco ad ha alle proprie sponde paesini caratteristici come Cernobbio, Moltrasio e Menaggio; quello di Garda che comprende la cittadina termale di Sirmione ed altre località turistiche come Desenzano; il Lago d'Iseo che comprende la zona della Franciacorta famosa per il vini che vi si producono. Le città d'arte: Oltre ai capoluoghi di Provincia, la regione offre molte città d'arte degne di essere visitate. Fra queste consigliamo Monza che conserva un bellissimo centro storico e l'imponente Palazzo Reale. Si consiglia una visita allo splendido parco all'interno del quale si trova il famoso autodromo. Degna di visita è anche a Salò nel bresciano. La cittadina già esistente in epoca romana ebbe un ruolo importante durante il governo della Serenissima. Sono i Veneziani ad aver costruito le maggiori opere fra cui il Palazzo della Magnifica Patria del 1524 e il Fantoni del &400.Da visitare anche il Duomo. La Lombardia ha una vasta offerta di località sciistiche, basti pensare alla Valsassina ed alla Valtellina con le rinomate località turistiche di Livigno e Madesimo per citarne alcune. Fra le cittadine termali, oltre a Sirmione, segnaliamo anche Salice Terme in provincia di Pavia che conserva ancora edifici in stile liberty ; Boario Terme non lontano dal lago d'Iseo e Trescore Balneareo in provincia di Bergamo.

Gastronomia e Vini: Parlare di un'unica cultura gastronomica lombarda è praticamente impossibile in quanto le varie zone hanno subito le influenze delle regioni a loro confinanti e dei popoli che le hanno di volta in volta conquistate. Le ricette che comunque più richiamano alla regione lombarda sono il famoso 'risotto alla milanese' fatto con zafferano e brodo di carne e la cotoletta alla milanese. Si ricordano anche i buonissimi ravioli di zucca del mantovano e i pizzoccheri valtellinesi. Sempre dalla Valtellina proviene, fra gli altri salumi, la bresaola. Fra i dolci il più tipico è certamente il panettone natalizio, ma ha origini lombarde anche la colomba pasquale. Un'altra specialità è la torta sbrisolona di Mantova. I vini lombardi sono molto vari e adatti alle diverse pietanze. I più rinomati sono quelli provenienti dalla Valtellina come il Nebbiolo, ma sono famosi anche quelli della Franciacorta e dell'Oltrepò Pavese.