Please, enable JavaScript on your browser
taormina - eventi manifestazioni sagre a taormina
Promotions found !
Look in the IdeasForTravels home page

  TAORMINA


TAORMINA

Eventi, manifestazioni e sagre vicini a TAORMINA Castelmola Giardini Naxos Francavilla di Sicilia

SUPERMARATONA DELL'ETNA

SUPERMARATONA DELL'ETNA  Open
Data prevista evento: Giugno 2018
Loc. FIUMEFREDDO SICILIA - SICILIA  Navigatore
9 Km da TAORMINA
Altitudine: 67 mt. s.l.m.  Area Giardini Naxos, Taormina, Castelmola
Sabato 14 giugnoi 2017 appuntamento con l'ottava SuperMaratona dell'Etna, un evento sportivo a carattere internazionale: si tratta della corsa podistica su unico tracciato con il piu' alto dislivello al mondo. Partenza sulla spiaggia di Marina di Cottone (0 metri s.l.m.), nel comune di Fiumefreddo di Sicilia. Da qui il percorso inizia per arrivare fino in cima all'Etna, il vulcano attivo piu' alto d'Europa. Tremila i metri di dislivello, spalmati su un percorso di poco superiore a quello dei 42,195 chilometri. La particolarita' di questo tipo di manifestazione, oltre al dislivello, riguarda contesto all'interno del quale essa si sviluppa e cioe' su uno dei luoghi piu' conosciuti e affascinanti: il vulcano Etna. La 'SuperMaratona dell'Etna and da zero a tremila' si sviluppa su un tracciato pressoche' costantemente in salita. Lungo i 43 chilometri del percorso gli atleti si troveranno ad affrontare diverse difficolta'. Svariati sono gli strappi, seppur spesso di solo un centinaio di metri di lunghezza, che mettono comunque alla prova le gambe di chi si cimenta in questa particolarissima gara podistica. Il momento piu' complicato e' sicuramente all'altezza del 33° chilometro quando, a Piano Provenzana (quota 1800 m), gli atleti dovranno lasciare la strada asfaltata per iniziare ad 'arrampicarsi' sul dorso dell'Etna. Warning: the event has already submitted in the past on the indicated dates. Check with the organization the correct dates

Eventi, sagre e manifestazioni SICILIA vicino a TAORMINA Castelmola Giardini Naxos Francavilla di Sicilia: 'SUPERMARATONA DELL'ETNA'  

SICILIA


Il nome antico di questa regione era Trinakria deriva da tre punte, come quelle che delimitano la regione. La Sicilia è la più grande isola italiana, divisa dal continente dallo Stretto di Messina e bagnata dallo Ionio, dal Tirreno e dal Mediterraneo. Una delle perle del sud Italia, tutta da scoprire, conoscere e vivere attraverso un ventaglio di itinerari alternativi che spaziano, a seconda dei gusti e delle esigenze, tra natura, storia e tradizione. La natura sembra aver destinato a questa terra tutte le sue meraviglie: monti, colline, e soprattutto il mare, che con i suoi incredibili colori, la trasparenza delle acque e la bellezza dei suoi fondali non ha nulla da invidiare agli altri mari. In questa terra, il Mediterraneo offre scenari, profumi e sapori così unici e intensi che solo una natura incontaminata può regalare. Basti pensare alle isole che circondano la Sicilia: Eolie, Egadi, Pelagie, Pantelleria e Ustica: così simili per la bellezza del loro territorio e così peculiari per natura, tradizione, arte e storia. E non dimentichiamo i suggestivi vulcani, alcuni dei quali mai sopiti come l'Etna e lo Stromboli. Un fascino arricchito anche dalle preziose testimonianze archeologiche che raccontano le antiche origini della Trinacria (antico nome della Sicilia), e dai tanti monumenti, testimonianza di un'arte che ha saputo forgiarsi nel corso dei secoli.

Da Vedere: Isole Eolie: questo arcipelago è situato a nord della Sicilia ed è composto da sette isole principali di origine vulcanica . Le isole maggiori sono Lipari, Salina e Vulcano seguono poi Alicudi, Filicudi, Stromboli e Panarea. Il nome di questo arcipelago deriva dal dio Eolo (dio dei venti) che secondo la mitologia graca si trovava in queste zone. Queste isole sono mèta turistica e balneare grazie al loro mare incontaminato ma anche alle numerose sorgenti termali presenti. La valle dei Templi: la valle dei templi di Agrigento raccoglie uno dei più grandi patrimoni archeologici della Grecia antica. Si possono ammirare templi dorici perfettamente conservati, il tempio di Giove Olimpio, il tempio dei Dioscuri (simbolo della città di Agrigento), tempio di ercole, tempio della Concordia. Tra i templi meglio conservati troviamo il tempio di Giunone Lacinia, di vulcano, di Esculapio tutti appartenenti al VI e V secolo a.c. Si possono ammirare inoltre il santuario di Demetra e Kore, la Tomba di Terone ed il Museo Archeologico Regionale che conserva reperti di valore inestimabile a livello storico ed artistico. Giardini Naxos: si tratta diun centro agricolo-artigianale e turistico. Questa località offre bellissime e rinomate spiagge nonché un mare incontaminato. Il nome della cittadina deriva dal termine siciliano 'giardini' che indica agrumeti e 'naxos' deriva invece dal nome della prima colonia dei Greci che venne fondata nella zona dell'odierno insediamento. Tra i monumenti più importanti menzioniamo il Castello di Schisò (medievale) all'interno del quale sono conservati dei reperti archeologici rinvenuti dell'antica Naxos e di alcune tombe dell'età di bronzo.

Gastronomia e Vini: La gastronomia siciliana riflette i numerosi contatti che nei secoli sono avvenuti tra la Sicilia e varie civiltà diverse tra loro. Piatti tipici di questa regione sono: la 'pasta con le sarde' (con sarde fresche, pinoli e zafferano), la 'pasta alla Norma' (con pomodoro, melanzane e ricotta). Tra i piatti a base di carne troviamo il 'falsomagro' (rotolo di carne con ripieno di prosciutto, formaggio e uova), gli involtini alla palermitana (ripieni di uvetta, pinoli, formaggio con profumo di alloro e cipolla). Tra i piatti di pesce molto famose sono le sarde a beccafico (con pangrattato, limone e pinoli), pesce preparato alla ghiotta (tonno, sarde e alici cucinate con cipolle, olive, capperi e formaggio), il 'cuscusu (versione trapanese del cuscus a base di pesce e con un chiaro influsso di origine araba). Sempre di influsso arabo è l'utilizzo di alcuni ingredienti come la cannella, lo zafferano, il riso (che si ritrova nella arancine a base di riso, carne, piselli, formaggio e prosciutto). Un capitolo a parte della gastronomia siciliana, è composto dalla pasticceria e dai dolci tipici di questa regione: basti pensare alla 'cassata', ai 'cannoli', alle granite, alla 'pignoccata'. Tra i vini vi segnaliamo il Passito di Pantelleria, la Malvasia di Lipari e l'Alcamo. Vi consigliamo anche il Marsala, un rinomato vino liquoroso.