Please, enable JavaScript on your browser
megara hyblaea a megara hyblaea, contrada megara giannalena,augusta sr, italia - sicilia
Promotions found !
Look in the IdeasForTravels home page

 sito architettonico MEGARA HYBLAEA

sito architettonico
MEGARA HYBLAEA

MEGARA HYBLAEA

Megara Hyblaea e' il nome latino di Me'gara Hybla'ia ( ), antica colonia greca in Sicilia, situata nei pressi di Augusta. Fu fondata nel 728 a.C. da colonizzatori megaresi, i quali in precedenza si erano insediati nei pressi di Trotilon (l'attuale Brucoli), a Leontini ed a Thapsos. Tucidide narra che venne fondata dall'ecista Lamis, proveniente da Megara Nisea che mori' nella poco distante Thapsos. Secondo la tradizione i megaresi ottennero la terra su cui istituire la colonia dal re siculo Iblone. In segno di gratitudine la nuova citta' assunse anche l'appellativo di Iblea. Circa cento anni dopo, gli iblei, probabilmente in cerca di nuovo suolo destinato al loro sviluppo, fondarono Selinunte. Non e' mai sembrata essere una citta' di rilevante importanza e non ha mai tratto alcun vantaggio dalla sua posizione. Venne distrutta da Gelone nel 481 a.C. circa e sembra che le sue mura fossero rase al suolo. Nella spedizione ateniese contro Siracusa (415-413 a.C.), Lamaco propose (essendo allora deserta) di renderla una base operativa in forza all'esercito ateniese; ma la sua proposta non venne tenuta in considerazione finche' i siracusani stessi non la fortificarono. Nel 309 a.C. venne ancora fortificata. Nel corso della seconda guerra punica venne distrutta dalle truppe del console Marco Claudio Marcello che andava ad assediare Siracusa. La citta' non venne mai piu' ricostruita ed in epoche successive soltanto isolate fattorie si insediarono sul suo territorio. Secondo alcuni autori fu la citta' natale del commediografo Epicarmo. La citta' viene in qualche modo collegata a quella evoluzione che porto' il canto di bisboccia (komos) ad evolversi in mimica farsesca fino a delineare un nuovo genere letterario, la commedia greca