Please, enable JavaScript on your browser
grotte di toirano a grotte di toirano, via alle grotte, toirano savona, italy - liguria
Promotions found !
Look in the IdeasForTravels home page

 sito archeologico GROTTE DI TOIRANO

sito archeologico
GROTTE DI TOIRANO

Promozioni

GROTTE DI TOIRANO

Le grotte di Toirano, in provincia di Savona, sono un complesso di cavita' carsiche di rilevanza turistica, note per la varieta' di forme di stalattiti e stalagmiti, per la loro estensione, per il ritrovamento di tracce dell'homo sapiens di oltre 12.000 anni fa e resti di ursus spelaeus di circa 25.000 anni di eta'. Il complesso delle grotte di Toirano e' gestito direttamente dal ComuneIl territorio toiranese e dell'intera val Varatella e' ricco di circa trecento cavita' naturali. Alcune di esse, come la grotta del Colombo (non aperta al pubblico), contengono testimonianze del Paleolitico inferiore e medio e hanno conservato tracce di presenze umane (Uomo di Neandertal) e animali (Ursus spelaeus). Altri reperti sono stati rinvenuti in una delle due grotte intitolate a Santa Lucia, occupata a partire dal periodo Musteriano, e in molte altre cavita', frequentate fino alla romanita'. Tra le cavita' piu' famose in abito nazionale ed internazionale vi e' sicuramente la grotta della Ba'sura o della Strega, la prima a cui si accede durante la visita guidata. Scoperta nel 1950 da alcuni ragazzi di Toirano, e' ricca di importanti e pregiate testimonianze dell'uomo primitivo di epoca epigravettiana. In alcune sale e corridoi sono stati rinvenuti un cimitero di orsi delle caverne e segni carboniosi sulle pareti provocati delle torce usate dagli uomini-cacciatori. Diverse impronte di mani e ginocchia impresse nell'argilla sono visibili lungo il percorso, ma la parte piu' interessante e' la cosiddetta Sala dei Misteri (non aperta al pubblico per motivi di preservazione), che e' anche la parte terminale della grotta. Qui si trovano sette impronte di piedi, ricoperte da un velo calcareo, tra cui quella di un fanciullo. Sulla parete di fondo si notano conficcate pallottole di argilla scagliate probabilmente contro gli autori delle impronte, a scopo iniziatico per i giovani cacciatori. Qualcosa di simile sopravviveva ancora tra i Lapponi del XVII secolo che usavano gettare palle di fango contro una pelle d'orso come rituale magico. Un'altra ipotesi vuole che i riti fossero legati alla sopravvivenza, come possibile esultanza per essere rimasti incolumi dall'esplorazione della grotta; ma una risposta chiara e definitiva, probabilmente, non si sapra' mai

   Promozioni vicine

  • RESIDENCE APARTMENTS ORCHIDEA

    CAPODANNO IN LIGURIA
    Da 12/10/2017 a 07/01/2018 |   Promozione in corso

   Iniziative vicine

Iniziative non trovate