Please, enable JavaScript on your browser
calaforno a strada comunale di calaforno, giarratana rg, italia - sicilia
Promotions found !
Look in the IdeasForTravels home page

 sito naturalistico CALAFORNO

sito naturalistico
CALAFORNO

CALAFORNO

In contrada Calaforno, fra Monterosso Almo e Ragusa, e' in corso da alcuni anni un'intensa opera di rimboschimento che ha trasformato il brullo paesaggio collinare in una fresca e accogliente pineta. In un terreno a circa 600 metri sul livello del mare, si estende, dunque, il Parco forestale Calaforno, un'area boschiva che prende il nome da una serie di cavita' che si trovano piu' a valle: la grotta Calaforno, un susseguirsi di 35 piccole camere, utilizzate inizialmente come tombe e poi trasformate, nei secoli, in abitazioni. Il parco e' costituito da una zona verde collinare, digradante verso il mare, che presenta una copertura arborea rappresentata fondamentalmente da pini d'Aleppo e, lungo i sentieri, da alcuni platani orientali che ricordano l'antica copertura vegetale ripariale e conferiscono all'area un aspetto suggestivo. La zona, come gia' detto, e' stata oggetto di un importante piano di rimboschimento che l'ha trasformata in un autentico polmone verde, circondato pero' da terreno sassoso e arido. Per la bellezza dei luoghi si spera che il parco possa diventare presto un'area protetta regionale, anche se l'iter, perche' questo avvenga, non e' ancora stato completato. Partendo da Giarratana, si puo' raggiungere il bosco seguendo le indicazioni per il ristorante 'Due Palme', e percorrendo una strada bianca che inizia alla fine del centro abitato. Dopo vari tornanti, che attraversano terreni agricoli, incontriamo un cancello forestale con l'indicazione 'Area attrezzata Calaforno'. Oltrepassando il cancello e proseguendo per altri due chilometri, in mezzo al bosco, si iniziano a vedere le infrastrutture tipiche delle aree attrezzate, ubicate prima a destra della strada, oltre un torrentello, e poi anche a sinistra, in prossimita' di un vecchio mulino ad acqua. La struttura, dismessa ma perfettamente funzionante, e' stata acquisita dalla forestale ed in parte ristrutturata tanto che puo' essere visitata. Nell'area attrezzata sono state collocate diverse infrastrutture che ben si inseriscono nell'ambiente anche perche' tutte realizzate in legno. Tavoli e panche per ben 250 posti a sedere, tanti cestini portarifiuti ed un piccolo parco giochi per bambini, che consentono di trascorrere una giornata piacevole in un ambiente incontaminato. Attenzione pero': qui e' vietata l'accensione di fuochi tanto che la zona non e' fornita di punti cottura. Annessa all'area e' stata realizzata un'area faunistica con cervi e cinghiali, allevati a scopo sperimentale