Please, enable JavaScript on your browser
castel savoia a strada castel savoia, gressoney-saint-jean aosta valley, italy - valle d aosta
Promotions found !
Look in the IdeasForTravels home page

 sito architettonico CASTEL SAVOIA

sito architettonico
CASTEL SAVOIA

CASTEL SAVOIA

Realizzato per volere della Regina Margherita di Savoia, che soggiornava a Gressoney ospite dei baroni Beck Peccoz gia' dal 1889, il castello sorge ai piedi del Colle della Ranzola nella localita' denominata 'Belvedere', in ragione della splendida vista che da li' domina tutta la vallata fino al ghiacciaio del Lyskamm. La posa della prima pietra dell&edificio avvenne il 24 agosto 1899 alla presenza di re Umberto I il quale, assassinato a Monza un anno dopo, non avrebbe visto la conclusione dei lavori, protrattisi fino al 1904. La dimora ospito' la Regina durante i suoi soggiorni estivi fino al 1925, un anno prima della sua morte, che avvenne a Bordighera il 4 gennaio 1926. Dopo l'acquisto nel 1936 da parte dell'industriale milanese Moretti, il castello divenne proprieta' della Regione Autonoma Valle d&Aosta nel 1981. Costituito da un nucleo centrale di forma grosso modo rettangolare, cui si affiancano cinque torrette cuspidate, una diversa dall&altra, il castello fu progettato dall&architetto Emilio Stramucci (ideatore delle decorazioni neobarocche per il Palazzo Reale di Torino ed il Quirinale di Roma) in stile medioevale, descritto come 'stile lombardo del secolo XV', assai in uso nella Francia e nella Savoia, regione d'origine dei sovrani regnanti. L&esterno e' rivestito in pietra da taglio grigia proveniente dalle cave di Chiappey a Gressoney, di Gaby e di Vert (Donnas). Le pitture ornamentali furono realizzate dal giovane pittore e restauratore Carlo Cussetti, in seguito attivo nell&ala nuova del Palazzo Reale di Torino. I soffitti a cassettoni, le boiseries e gli arredi di ispirazione medievale sono invece opera dell&intagliatore torinese Michele Dellera, fornitore della Real Casa. Il castello si articola su tre piani: il pianterreno con i locali da giorno, il piano nobile con gli appartamenti reali ed il secondo piano (non visitabile), riservato ai gentiluomini di corte; i sotterranei ospitano le cantine. Tutti autentici gli arredi esposti nel castello, cosi' come le tappezzerie che ornano le pareti, in tessuto di lino e seta, decorate ad effetto chine'.