Please, enable JavaScript on your browser
siniscola a siniscola nuoro, italy - sardegna
Promotions found !
Look in the IdeasForTravels home page

 citta  borgo SINISCOLA

citta  borgo
SINISCOLA

SINISCOLA

Il territorio di Siniscola e' situato sulla costa nord-orientale sarda, circondato da montagne di origine calcarea, si caratterizza per una notevole varieta' di paesaggi: colline, pianure fluviali, lagune costiere, rilievi calcarei complessi come il massiccio del Monte Albo, che domina imponente il centro abitato con cime fino a 1127 metri di altezza. A sud si presentano versanti collinari in scisto coperti di macchia mediterranea, coltivati a pascoli e a vigneti, seguiti a sud-est da conformazioni in granito nell'area costiera verso Capo Comino e Berchida. La costa e' prevalentemente sabbiosa con ampie spiagge in cui rilievi dunali si alternano ad aree paludose e sabbiose, intervallate da foci di brevi corsi d'acqua. Siniscola si estende per circa 20.000 ettari, passando dal mare, alla montagna. Il territorio offre una serie di paesaggi agrari e naturali di sorprendente varieta', da quelli montani calcareo-dolomitici del Monte Albo a quelli coltivati (agrumeti, vigneti, pascoli) della piana solcata da corsi d'acqua che sfociano in ampie lagune costiere. Dalle ondulate colline scistose che limitano l'ampio arenile tra La Caletta e Santa Lucia, ai dorati rilievi granitici che degradano nelle rosse scogliere di porfido di Capo Comino, nelle piccole insenature di sabbia bianca e finissima della spiaggia di Berchida. Siniscola e' il centro di gravitazione di un vasto territorio, l'alta Baronia, comprendente una parte della provincia di Nuoro. Tradizionale 'porta' tra le zone costiere a Sud di Olbia e le aree interne delle Barbagie, e' animato da una crescente utilizzazione delle sue risorse tradizionali (agricoltura, pastorizia, pesca e artigianato) e da piu' recenti attivita' produttive, tra le quali il turismo.Le prime documentazioni che attestano l'occpuazione del territorio di Siniscola risalgono al Mesolitico e al Neolitico. Sono infatti visitabili, a circa tre chilometri dal centro abitato, le domus de' Janas di Cuccuru &e Janas nella strada provinciale tra Siniscola e La Caletta. Si tratta di un una grotta ipogeica scavata nella roccia su un sporgenza di scisto, dove sono state ricavate quattro camere funerarie disposte a raggiera. Di epoca piu' recente, appartenenti all'Eta' del Bronzo, sono i numerosi nuraghi censiti nel territorio di Siniscola. Molti di questi sono per gran parte distrutti dal tempo e dal saccheggio incontrollato avvenuto in epoche diverse. Alcuni di questi, insieme alle tombe di giganti, testimoniano allo stesso modo la maestosita' dell'epoca nuragica, anche con i pochi frammenti e i resti di filari in molti casi ancora aggettanti delle murature esterne. Si ricordano, a tale proposito, il Nuraghe Gorropis, Punta &e Nurache, Paule e' Luca, Sa Gurutta, Sa Domo Bianca, e le tombe di Giganti di Su Piccante e di Sas Colovranas. A questa civilta' che ha lasciato resti vistosi, qui come in altre parti dell'isola, si attribuiscono i numerosi reperti in bronzo e in ceramica rinvenuti casualmente e in scavi archeologici, oggi per gran parte situati nei musei di Nuoro, Sassari e di Cagliari