Please, enable JavaScript on your browser
parco naturale delle foreste casentinesi a montepulciano - toscana
Promotions found !
Look in the IdeasForTravels home page

 sito naturalistico PARCO NATURALE DELLE FORESTE CASENTINESI

sito naturalistico
PARCO NATURALE DELLE FORESTE CASENTINESI

PARCO NATURALE DELLE FORESTE CASENTINESI

Millenarie foreste tra Romagna e Toscana Una grande area protetta nell'appennino tosco-romagnolo, comprendente boschi e foreste tra i piu' estesi e meglio conservati d'Italia, custode di un elevato patrimonio floristico e di una fauna di grande interesse che annota il lupo e l'aquila reale tra i grandi predatori e diverse specie di ungulati. Le foreste e i numerosi ambienti naturali fanno da cornice ai segni di millenaria presenza dell'uomo: borghi, mulattiere e soprattutto due santuari di assoluto fascino come Camaldoli e La Verna. La Cascata dell'Acquacheta Le acque del Fosso Acquacheta compiono un salto di circa 70 m scivolando veloci sulla roccia e, a tratti, precipitando dai cornicioni arenacei sporgenti. Nel pianoro a monte della cascata, che ha avuto origine dall'interramento di un antico lago, e' situato il borgo dei Romiti, sorto nel XV secolo sulle rovine dell'eremo del monastero di S. Benedetto in Alpe, nel quale aveva trovato rifugio Dante durante l'esilio da Firenze (nel XVI canto dell'Inferno c'e' una celebre descrizione della cascata). Nel tratto da San Benedetto alla cascata dell'Aquacheta e' stato realizzato un sentiero natura dal titolo Acquacheta - La valle e la cascata di Dante. Ridracoli L'abitato conserva un bell'esempio di ponte a schiena d'asino che serviva un antico palazzo, oggi albergo. A Ridracoli si trova l'Idro Ecomuseo delle Acqua di Ridracoli, gestito da Atlantide. Risalendo la valle si scorgono, su un'altura, le rovine di un castello medievale e proseguendo si raggiunge l'imponente diga, completata nel 1982 per fornire energia e acqua ai comuni della pianura romagnola. Oggi il sistema e' gestito da Romagna Acque. A monte della diga il bacino, le cui acque hanno allagato tre rami vallivi, e' incorniciato da ripidi versanti incisi da numerose vallecole dove gli affioramenti arenacei si alternano ai lembi boscati