Please, enable JavaScript on your browser
santuario della madonna dell'arco e dei fujenti a sant'anastasia naples, italy - campania
Promotions found !
Look in the IdeasForTravels home page

 sito religioso SANTUARIO DELLA MADONNA DELL'ARCO E DEI FUJENTI

sito religioso
SANTUARIO DELLA MADONNA DELL'ARCO E DEI FUJENTI

SANTUARIO DELLA MADONNA DELL'ARCO E DEI FUJENTI

Dove oggi sorge il Santuario, nei pressi di un arco romano a Santa Anastasia, un tempo c'era un'edicola votiva dedicata alla Madonna. Tra il &400 e il &500 due miracoli accrebbero la fama della Madonna dell'Arco incoraggiando flussi di pellegrini e devoti. L'interno del Santuario e' a croce latina con oggetti e arredi in pietra vesuviana e decorazioni barocche. Un tempietto al centro del transetto custodisce l'antica edicola abbellita da marmi intarsiati. Un altare, forgiato con pietre dure da scultori di Carrara, consente ai devoti di venerare la madonna dalle morbide sembianze. Tra le altre opere d'arte, il santuario conserva un pregevole crocifisso ligneo del seicento e due tele di Luca Giordano. Pellegrinaggi durante tutto l'anno animano questo luogo sacro, ma di particolare suggestione e' la processione dei Fujenti del lunedi' in Albis. Una tradizione che si protrae da 5 secoli che richiama il primo miracolo della Madonna sanguinante. Un giocatore di pallamaglio, furioso per aver perso, colpi' l'immagine votiva che prese a sanguinare. L'uomo inizio' a correre e a saltellare senza potersi fermare e per punizione fu impiccato. Cosi' i fujenti, vestiti di bianco e a piedi scalzi, nell'ultimo tratto della processione, corrono freneticamente per espiare il peccato dell'empio giocatore. I fujenti portano in dono alla Madonna gli ex voto per grazia ricevuta. Il santuario ne conserva a migliaia di tutti i tipi, la collezione forse piu' copiosa del mondo cristiano. Il simulato incendio del Campanile del Santuario mariano e' un alto momento religioso e storico-culturale di origini antiche. Nasce nel 1955 e rappresenta il momento conclusione della solenne Incoronazione della Madonna dell'Arco. L'effige della Madonna, adagiata su un carro e contornata da addobbi floreali, viene portata in processione per le vie del paese illuminate a festa e infine rientra nel sagrato seguita dalla benedizione e dal saluto dei fedeli. La festa di Santa Maria vede ogni anno la partecipazione di circa cinquemila persone e di molte associazioni di battenti. Dopo il corteo, la serata termina con una spettacolare esibizione denominata Incendio del Campanile, una delle piu' belle tradizioni della cittadella mariana. Il Campanile del noto Santuario sembra appunto prendere fuoco, circondato dai fuochi pirotecnici, mentre il cielo si accende a giorno con tantissimi colori