Please, enable JavaScript on your browser
torre suda a racale lecce, italy - puglia
Promotions found !
Look in the IdeasForTravels home page

 spiaggia panorama marino TORRE SUDA

spiaggia panorama marino
TORRE SUDA

TORRE SUDA

Racale e' un centro agricolo posto alle pendici della Serra dell'Alto. Secondo la tradizione Racale avrebbe origine romana, fondata da un liberto di Cesare Augusto che le diede uno stemma molto simile a quello di Roma. Secondo altri, invece, evidente sarebbe il riferimento del nome alla tradizione greco- salentina, per cui la citta' sarebbe sorta per celebrare il culto di Ercole. Racale subi' nel corso dei secoli, l'irruenza delle invasioni nemiche e la violenza di un terremoto che distrusse la chiesa parrocchiale, poi ricostruita nel 1743. L'economia della citta' e' basata principalmente sulla produzione di calze con numerosissimi stabilimenti che commerciano in Italia e all'estero. Vi e' anche una prospera economia agricola basata sulla produzione di olio d'oliva, patate e ortaggi. Torre Suda e' una frazione del comune di Racale, in provincia di Lecce. Si trova nel Salento sud-occidentale e prende il nome da una torre costiera a forma circolare, alta 13,5 metri, costruita nel XV secolo a baluardo delle scorrerie dei turchi. La torre da cui trae il nome Torre Suda Il mare pulito, le piccole baie naturali e la macchia mediterranea ne fanno una meta turistica estiva di rilievo lungo la costa ionica salentina. La piccola chiesetta situata di fronte alla piazzetta San Marco e' dedicata alla B.V. Maria Stella del Mare. Da poco e' stata eletta a sede parrocchiale, la cui festa si svolge il prima domenica dopo Ferragosto con la tradizionale Cuccagna a mare, nel cosiddetto Canale t'urpe (Canale della volpe). Tra gli itinerari offerti da Racale, non si puo' evitare una visita alla Specchia, rudimentale torretta megalitica, costituita da grosse pietre impilate. La denominazione deriva dalle osservazioni sulla struttura e sull'ambiente compiute dai romani. Per quanto riguarda l'architettura religiosa, interessante la chiesa di Santa Maria delle Grazie, o dell'Addolorata; inoltre, le chiese di San Sebastiano, San Nicola Pellegrino e di Santa Maria del Paradiso